Domenica 11 Dicembre

Gp di Silverstone, l’Italia della MotoGp is not dead

LaPresse/Reuters

Rossi porta a casa la vittoria numero 112 con una gara strepitosa. Petrucci conquista il primo podio della carriera davanti ad un Dovizioso mai domo

Una goduria, una gara pazzesca, la bandiera italiana sventola altissima su Silverstone, Rossi, Petrucci e Dovizioso dominano il podio inglese e lanciano un avviso ai naviganti: l’Italia della MotoGp is not dead!

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Valentino Rossi si riprende il comando della classifica iridata, staccando Lorenzo quarto sul traguardo: “questa gara, per difficoltà, mi ricorda molto quella di Donington del 2005. Quando ho visto Marquez cadere ho rallentato un pò convinto di avere molto più vantaggio. Poi ho visto Danilo avvicinarsi e ho ripreso a spingere. Spero che Petrucci non abbia rischiato troppo perchè era il suo primo podio. La moto è stata grandiosa, mi sono davvero divertito. Questi punti valgono doppio perchè Lorenzo, sull’asciutto, avrebbe quasi sicuramente vinto“. Dello stesso umore, se non più felice, è Danilo Petrucci che ha condotto la sua Ducati Pramac sul secondo gradino del podio: “sono davvero felice, ancora non riesco a credere a quello che è successo. Superato Dovizioso vedevo Vale avvicinarsi sempre di più e non capivo il perchè, poi ho guardato ancora dietro e mi sono preoccupato di tenere a bada Andrea. Quando ho visto che il mio vantaggio aumentava, all’ultima curva ho iniziato a ridere di gusto.

danilo Dedico il podio a tutta la mia famiglia, alla Ducati e a tutti i miei amici“. Terzo italiano sul podio Andrea Dovizioso che per un pò ha sperato di superare l’amico ternano: “ho cercato di superare Danilo ma oggi guidava come un cagnaccio, frenava molto tardi e non lasciava spazio per superarlo, complimenti davvero. Sono contento per questo podio, è stato un ottimo week end, utile per arrivare bene alla gara di Misano“.