Lunedi 5 Dicembre

Golf, WGC-Bridgestone: al comando Furyk, Molinari perde posizioni

Andrea Negro/LaPresse

Francesco Molinari perde posizioni al WGC-Bridgestone Invitational in Ohio

Brusca frenata di Francesco Molinari nel WGC-Bridgestone Invitational, dove nel secondo giro è sceso dal 14^ al 46^ posto con 143 colpi (69 74, +3), dopo un parziale di 74 (+4). I problemi per Molinari sono iniziati alla quarta buca con un bogey, che sono diventati tre all’ottava. L’unico birdie alla nona sembrava il segnale di un cambio di rotta, ma nel rientro sono arrivati altri due bogey. Nel terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championships (mini circuito mondiale), che si sta svolgendo sul percorso South (par 70) del Firestone CC, ad Akron nell’Ohio, Jim Furyk ha raddoppiato il 66 (-4) iniziale e con lo score di 132 (-8) ha preso il comando lasciando a quattro colpi Dustin Johnson, Bubba Watson e l’irlandese Shane Lowry (136, -4), tutti in rimonta da metà graduatoria. In quinta posizione con 137 (-3) il nordirlandese Graeme McDowell, lo svedese Henrik Stenson e il neozelandese Danny Lee, leader dopo 18 buche, e in ottava con 138 (70 68, -2) Jordan Spieth, rinvenuto dalla 22^. Il numero due mondiale è ancora in condizione di vincere, unica opzione per poter superare nel World Ranking l’attuale leader, il nordirlandese Rory McIlroy, campione uscente della gara che non ha potuto difendere il titolo perchè fermo ai box per un infortunio alla caviglia. Il montepremi è di ben 9.250.000 dollari con prima moneta di 1.570.000 dollari.