Martedi 6 Dicembre

Golf, Made in Denmark: non bene gli italiani, solo Matteo Delpodio supera il taglio

lapresse/Filippo Alfero

Solo Matteo Delpodio riesce a superare il taglio al torneo di golf Made in Denmark

Giornata difficile per i giocatori italiani impegnati nel Made in Denmark (European Tour) sul tracciato dell’Himmerland Golf & Spa Resort (par 71), a Farsø in Danimarca, dove solo Matteo Delpodio, 52° con 70 (-1) colpi, è avanti alla linea del taglio. Sono dietro, e avranno bisogno di un tonico secondo giro per recuperare, Edoardo Molinari e Andrea Pavan, 113.i con 73 (+2), Renato Paratore, 126° con 74 (+3), e Alessandro Tadini, 137° con 75 (+4). Guida il gruppo con 63 (-8) l’inglese David Horsey, ma gli sono a ridosso il gallese Oliver Farr, secondo con 64 (-7), e lo scozzese Paul Lawrie, terzo con 65 (-6). In quarta posizione con 66 (-5) il danese Soren Kjeldsen, gli inglesi Graeme Storm e John Parry, lo spagnolo Carlos Del Moral, l’irlandese Peter Lawrie, l’australiano Terry Pilkadaris e il gallese Bradley Dredge. Horsey ha realizzato un eagle, sette birdie, di cui cinque consecutivi, e un bogey e Farr ha risposto con un eagle e otto birdie, ma i bogey sono stati tre. Per Delpodio quattro birdie e tre bogey, per Edoardo Molinari quattro birdie, quattro bogey e un doppio bogey; per Pavan quattro birdie, due bogey e due doppi bogey; per Paratore quattro birdie e sette bogey; per Tadini cinque birdie, altrettanti bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 1.500.000 euro dei quali 250.000 euro andranno al vincitore.