Domenica 4 Dicembre

Fiorentina, perseverare è diabolico

LaPresse-Reuters

Joaquin versus Fiorentina: la guerra è cominciata

Errare è umano ma perseverare è diabolico, cara Fiorentina! Non paghi dell’affaire Salah e di un braccio di ferro che ha fatto male a tutti, viola compresi, adesso i dirigenti della Fiorentina sembrano intenzionati a scatenare una nuova guerra per tenere un giocatore … controvoglia. Lo spagnolo Joaquin, messo inizialmente sul mercato, aveva deciso di tornare al Betis Siviglia, squadra che lo ha lanciato e che per lui rappresenta casa. Ebbene, arrivato Sousa come allenatore, Joaquin è tornato a essere indispensabile e come conseguenza è stato tolto dal mercato.

LaPresse/Daniele Montigiani

LaPresse/Daniele Montigiani

Il giocatore spagnolo però non ci sta e attraverso i social manifesta la sua voglia di Betis, senza giri di parole. Ancora più duro lo sfogo rilasciato a Firenzeviola.it: “Voglio tornare al Betis, non posso più giocare alla Fiorentina. Sto male, molto male. non avrei mai pensato di vivere un momento così alla fine della mia carriera. Non capisco perché mi stanno facendo questo. Mi hanno comunicato che ero sul mercato e io ho deciso di tornare al Betis. Il dado è tratto, non posso tornare indietro. Il mio cuore sta a Siviglia. Mi volevano mandare via a gennaio e io sono rimasto perché sapevo di poter essere importante. il mister mi vorrebbe trattenere. Io lo capisco, ma la situazione è arrivata a un punto che non c’è logica. Nel senso che lui da giocatore dovrebbe capire che non posso giocare altro che nel Betis. Se sono intelligenti mi faranno andare via, se sono persone buone. Devono capire che io sono un calciatore che ho fatto 16 anni di carriera e mi merito di tornare a casa. In due anni ho dato tutto per questa squadra. Ho fatto vedere a tutti la mia voglia, la mia professionalità. Ho dato tutto per la maglia viola”.

Sicura Fiorentina che alla fine del mercato estivo vuoi dare il via a una nuova guerra interna?