Venerdi 9 Dicembre

F1: in forte aumento il numero di firme raccolte per il Gran Premio di Monza

LaPresse/Photo4

Continua la raccolta firme per sostenere il Gran Premio di Monza di Formula 1

La Regione Lombardia ha raccolto, soprattutto grazie al suo padiglione a Expo 2015, più di 22.000 firme dal 28 giugno per sostenere il Gran Premio di Monza di Formula 1 , che rischia di essere cancellato dal calendario a causa delle richieste economiche della Fia per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2016. Lo ha annunciato Fabrizio Sala, assessore della Regione Lombardia con delega all’Expo 2015. L’esponente della giunta guidata da Roberto Maroni ha inoltre confermato che è stato approvato dal Parlamento l’emendamento che defiscalizza l’ingresso della Regione Lombardia nel comparto parco-autodromo di Monza attraverso un investimento di 21 milioni di euro.
Abbiamo già incontrato stamani il Comune di Milano e il Comune di Monza, siamo pronti a percorrere la strada che avevamo già intrapreso prima che ci fosse questo stop legato all’emendamento. Siamo pronti a investire sul parco, sull’autodromo, quindi anche a garantire lo svolgimento del gp di Formula 1 nei prossimi anni. Siamo in scadenza di contratto quindi è importante unire le forze per questo avvenimento sportivo e anche economico che riguarda la Brianza, la Lombardia e l’Italia intera“.
Intanto nel padiglione della Lombardia continua la raccolta firme accompagnata, dopo l’esposizione fino ad oggi di una Ferrari di F1, di una Alfa Romeo storica, la 33TT3 della scuderia del Portello. Poi sarà la volta di un’altra Alfa storica e il primo settembre ci sarà la presentazione, proprio all’Expo, dell’edizione 2015 della gara in programma il 6 settembre. “Ora la Regione Lombardia – ha concluso Sala – ha la strada spianata per salvare il Gp“.