Sabato 10 Dicembre

F1: il Gran Premio di Imola scaricato da Matteo Renzi?

LaPresse/Massimo Paolone

Secondo il consigliere regionale dell’Emilia Romagna Daniele Marchetti, Matteo Renzi ha scaricato il GP di Imola, dando l’esclusiva italiana a Monza

Il Pd chiama la Lega per riportare Imola in Formula 1. Ma dal Carroccio arriva un secco no: secondo il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Daniele Marchetti è per l’esclusiva di Monza anche lo stesso Matteo Renzi. “Anche il Governo a guida Pd punta tutto sul circuito brianzolo scaricando di fatto Imola, elemento che dovrebbe far riflettere il Pd a livello locale“, ha scritto Marchetti in una nota citando le misure anche di defiscalizzazione ottenute dal circuito Lombardo. Tutto parte dall’appello firmato dai capigruppo del centrosinistra a Imola Marcello Tarozzi, Giorgio Laghi, e Romano Linguerri. Rivolto anche alla Lega di Roberto Maroni: “chiediamo a Daniele Marchetti di condividere il nostro appello al presidente della Regione Lombardia di abbandonare l’egoismo di parte e di sostenere la proposta di collaborazione tra i due autodromi“. “Sappiamo– proseguono i tre- che il consigliere Marchetti può avere un canale privilegiato con Roberto Maroni, vista la militanza nello stesso partito e le numerose foto che li ritraggono insieme, e per questo gli chiediamo di provare a farsi ascoltare dal presidente lombardo. Risponda alla nostra semplice richiesta con un si’ o con un no, senza sviare con inutili politicismi. L’autodromo e’ un patrimonio di tutti gli imolesi e per questo e’ necessario andare oltre le polemiche di parte“. L’ordine del giorno firmato dal centrosinistra imolese sostiene la battaglia del sindaco Daniele Manca e del presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. “Il Gran Premio d’Italia, che attualmente si svolge presso l’autodromo di Monza, rischia in futuro di non potersi piu’ svolgere a causa della mancanza delle risorse economiche sufficienti a garantirne la presenta nel sistema della Formula 1“, si legge nel testo. Il consiglio comunale chiede pertando al sindaco di “impegnarsi nei confronti del Governo, della Regione e delle istituzioni competenti per realizzare una alternanza tra i due circuiti di Imola e Monza per garantire la presenza della Formula 1 in Italia, grazie alla collaborazione tra le due realta’“. L’odg invita “tutte le forze politiche” a “sostenere la proposta di alternanza tra i Circuiti di Monza e Imola per mantenere il Gp di Formula 1 in Italia“. Ma arriva subito il ‘no’ del Carroccio. “A questi signori– ribatte Marchetti in una nota- ricordo che in Regione, proprio in seguito a una mia proposta, e’ stata depositata una risoluzione che vede come primo firmatario il loro consigliere Regionale Roberto Poli, e che io responsabilmente ho sottoscritto. Purtroppo pero’ e’ rimasto tutto in un cassetto non avendola mai inserita all’ordine del giorno. Evidentemente il Pd ritiene che questa non sia una priorita’“. La Lombardia, ricorda il leghista, “ha ottenuto delle importanti defiscalizzazioni dal Governo Renzi che gli permetteranno di entrare nella proprieta’ dell’autodromo per portare avanti le opere di risanamento che potrebbero essere decisive per il rinnovo del contratto per la massima serie automobilistica“. Pertato per Imola “e’ inutile candidarsi senza avere un vero e proprio progetto alle spalle continuando a presentare ordini del giorno e risoluzioni che poi non vengono nemmeno discusse“.