Martedi 6 Dicembre

F1, Flavio Briatore appoggia Pirelli: “bisogna attenersi alle loro indicazioni”

Photo4/lapresse

Flavio Briatore dice la sua sulla vicenda Pirelli-Vettel e difende entrambi

“La Pirelli prima della gara dà l’indicazione di quanti pit stop devi fare, e tu ti devi attenere a quelle indicazioni“. Flavio Briatore, intervistato da “La Repubblica”, prende posizione in merito alla querelle di Spa dopo l’esplosione di una gomma sulla Rossa di Sebastian Vettel. “Le gomme sono una componente fondamentale di questo sport – spiega – Se chi le ha fabbricate ti dice che devi fare una strategia a due soste, o al massimo una a tre, vuol dire che se fai un solo pit stop lo fai a tuo rischio. Dopodichè ti può andar bene, e allora fai la figura del fenomeno. Se però ti va male, non puoi dare la colpa al costruttore“. Per Briatore la strategia della Ferrari era sbagliata. “Quando ho visto che Seb faceva un pit stop solo mi sono detto che avrebbe finito la gara girando molto lentamente. Ma il team sapeva perfettamente quello che stava facendo. L’attacco di Vettel contro la Pirelli? I piloti quando parlano dopo le gare sono carichi di adrenalina… Comunque non starei a farla troppo lunga. Tutto questo chiasso fa bene alla F1. Almeno sui media si parla un po’ di questo sport. Ben vengano polemiche così. Ripeto almeno abbiamo la scusa per parlare un po’ di F1, altrimenti stavamo qui a dirci per la 200ma volta che Hamilton ha vinto“. Briatore resta critico nei confronti del circus: “Metà team sono in bancarotta e l’altra metà guarda la Mercedes vincere“. Eppure la casa tedesca ha dato un aiuto alla Ferrari. “Più che una mano, una manina. Sennò avrebbero rischiato troppo. Perchè lo hanno fatto? Per avere qualche competitor. Per vincere devi avere qualcuno contro cui gareggiare. Le gare sono quello che manca alla F1. Il primo obiettivo di un team come la Mercedes è quello di ricominciare a fare le gare. Il secondo è vincerle“.