Sabato 3 Dicembre

Doping: tolto l’oro di Londra alla turca Alptekin

LaPresse/PA

Ennesimo caso Doping. La Alptekin perde l’oro

I mondiali di Pechino sono alle porte, due leggende come Bubka e Coe si giocano la poltrona da presidente ma vi è un solo protagonista nell’atletica dei nostri giorni: il doping con il suo ennesimo caso.

L’ultimo in ordine di arrivo riguarda un nome pesante, importante: la campionessa olimpica turca Asli Cakir Alptekin è stata squalificata per 8 anni e privata anche della medaglia d’oro di Londra 2012 nei 1500m.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Il Tribunale arbitrale di Losanna (TAS) ha ratificato infatti l’accordo raggiunto dalla Iaaf e dalla Taf, la federazione turca: la 29enne Alptekin è stata punita per reiterate violazioni a controlli antidoping effettuati fra il luglio 2010 e l’ottobre 2012, con i suoi valori del sangue che erano risultati decisamente anomali.

Già squalificata per 2 anni nel 2004 l’atleta ora dovrà stare lontana dalle piste per 8 anni, fino al 2021, con il fattore determinante della privazione di tutti i titoli conquistati (compreso l’oro agli Europei di Helsinki) a partire dal 29 luglio 2010.

Che la lotta continui.