Sabato 10 Dicembre

Donati, Naso e Brianti già a casa

LaPresse/Andrea D'Errico

Nelle qualificazioni per lo Slam newyorchese passa solo Luca Vanni

Matteo Donati è stato davvero sfortunato: ha beccato il numero 1 del seeding Paul Henri Mathieu, 80 al mondo, contro cui ha giocato per lunghi tratti del match alla pari (6/3 – 7/6 per il transalpino), fallendo anche una palla set nel secondo parziale, in un match in cui però alla fine è emersa l’attuale differenza di valori. Matteo è giovane, giovanissimo, non dovrà disperare per questa sconfitta: di tempo per migliorare e tagliare traguardi importanti ce n’è, forse oggi non era  il momento giusto. A pesare soprattutto la sola palla break convertita sulle 7 guadagnate.

Gianluca Naso e Alberta Brianti partivano invece con poche aspettative: “Giallo” e Alberta hanno subito due sconfitte nette, senza appello. Lo svizzero Chiudinelli e la russa Panova, hanno imposto il loro tennis più adatto sicuramente di quello dei due italiani al cemento, portando a casa senza affanni le rispettive partite per 6/3 – 6/4 e con un duplice 6/3.

luca vanniL’unico a vincere il proprio match è stato Lucone Vanni: contro l’inesperto statunitense Taylor Harry Fritz, l’italiano ha vinto facile, senza concedere palle break e facendo pesare la maggiore consistenza dei suoi colpi. Adesso avanti con un secondo ostacolo accessibile prima di un terzo turno sulla carta ostico. Ma New York, dopo Wimbledon, è possibile.