Lunedi 5 Dicembre

Disastro azzurro nella marcia. Tamberi conquista la finale

LaPresse/Giorgio Perottino

Si fa sempre  più forte il rischio di tornare da Pechino con zero medaglie

Uno dei settori che da sempre e per tradizione ci ha saputo regalare gioie e medaglie, la marcia, si è rivelata stamattina l’ennesimo buco nell’acqua di questa spedizione cinese e mondiale: due frecce azzurre come Elisa Rigaudo (bronzo olimpico proprio a Pechino nel 2008) e la Giorgi (primatista italiana) sono state addirittura squalificate nella marcia 20km. Di assoluto valore rimane il quinto posto finale della Palmisano, un pò poco però un solo piazzamento per una squadra che doveva e avanzava sogni di medaglia.

gianmarco tamberiUn sorriso ce lo regala invece Gianmarco Tamberi che si qualifica per la finale del salto in alto, nonostante tanti brividi. Il nostro primatista outdoor non è al meglio e si vede: fallisce per 3 volte la misura di 2m31 necessaria per la qualificazione diretta ma in virtù del 2.29 superato viene ripescato. Marco Fassinotti, bloccato da un infortunio alla caviglia, non è sceso nemmeno in pedana.