Domenica 4 Dicembre

De Laurentiis: “Lotito non deve rompere le scatole”

Dopo lo scempio di Shanghai, durissimo attacco del Presidente De Laurentiis contro la Lega italiana e i suoi rappresentanti “Beretta deve dimettersi, Lotito lo tiene al guinzaglio”

E’ una furia Aurelio De Laurentiis. Il Presidente del Napoli, interpellato circa i problemi organizzativi riscontrati a Shanghai in occasione della Supercoppa Italiana, non le manda a dire e attacca: “E’ imbarazzante non per quello che è successo, ma lo è perché errare è umano ma perseverare è diabolico. Io mi sono rifiutato di andare in Cina l’altro anno, alla fine si scelse o l’Italia o Doha”.

de laurentiis Le riprese televisive, affidate alla regia cinese, sono state la goccia che ha fatto traboccare il vaso: “Io – prosegue ADL – avevo pensato di fare andata e ritorno mischiando le carte, lo proposi ad Andrea Agnelli. I cinesi sono straordinari, ma lì è tutto nuovo. Avendo un ufficio mio a Pechino da anni, quattro anni fa già dissi di non fidarmi dell’organizzatore locale. Alla fine portai un mio staff con dei miei chef per fare il tutto”. Poi l’attacco deciso alla Lega: “E’ una delle cose più disorganizzate che abbia mai visto nella mia vita. Il presidente è un incapace guidato a guinzaglio da Lotito! Perché non sono andati un mese prima a organizzare e vedere la situazione dei terreni di gioco? Sono partiti all’ultimo momento. Inoltre qui si può piratare le partite della Rai e non solo, bisognerebbe fare una grande riunione con la Uefa e le varie organizzazioni”. Pesantissime poi le parole nei confronti di Beretta: “Beretta deve dare le dimissioni e Lotito non deve rompere le scatole. Quest’ultimo gestisce tutto e Renzi deve valutarla questa cosa se davvero vuol far crescere il calcio italiano”.