Lunedi 5 Dicembre

Casa Inter: dichiarazione d’amore di Mancini per Medel

LaPresse/Tano Pecoraro

Vero e proprio attestato di stima di Roberto Mancini nei confronti del roccioso centrocampista cileno

Succede anche questo nel post partita di Carpi – Inter (2-1 per gli interisti), forse per l’euforia di un risultato che doveva arrivare ma che stava sfuggendo di mano, forse per quella prima posizione in classifica cui non si è abituati a Milano da troppo tempo, forse per caricare un giocatore beffeggiato spesso dalla stampa per la sua poca tecnica ma apprezzato da ogni tipo di allenatore: succede infatti che Roberto Mancini si spertichi in lodi e apprezzamenti per Gary Medel.

“Medel? Io lo amo, per il cuore che mette: se fossero tutti così. 25 Medel? Facciamo 24 e 1 Messi?” – queste le parole del tecnico jesino, per un giocatore da molti insignito del titolo di spacca caviglie ma che per Mancini incarna alla perfezione lo spirito che lui desidera in campo da parte dei suoi. In tanti in queste parole hanno visto l’ennesimo messaggio del Mancio lanciato alla sua società per Felipe Melo: in mezzo al campo lui vuole giocatori di qualità certo, ma anche mastini come Medel, vero e proprio pittbull del calcio, o come Melo appunto.

LaPresse/Tano Pecoraro

LaPresse/Tano Pecoraro

Un Mancini rilassato che dopo le prime due balbettanti sfide di campionato prova a vedere il bicchiere mezzo pieno (i 6 punti in classifica), nell’attesa dei nuovi innesti e di una prossima stracittadina cui arriva con spirito sicuramente differente rispetto all’insofferente delusione del collega Mihajlovic.