Domenica 4 Dicembre

Cartellino rosso per Nibali, abbandonato dalla squadra

E’ stato espulso dalla Vuelta di Spagna il nostro Vincenzo Nibali che si sente abbandonato

Il nostro Nibali non è sereno. E quello che è successo ieri aiuta a capire anche molte cose che sono successe al Tour de France. Vincenzo non è tranquillo, anzi. Si sente abbandonato dalla sua squadra. E si sente così da molto tempo. Cosa sia successo all’interno dell’Astana forse non la sa nessuno veramente. Fatto sta che Nibali ci sembra un vulcano pronto a eruttare lava. E quello di ieri sembra proprio un anticipo di eruzione, uno zampillo da tener d’occhio. Nibali è corridore onesto e leale. Ieri, contrariamente ai suoi credo, si attacca all’ammiraglia e si fa trainare per raggiungere il gruppo. Ma come è possibile, viene da chiedersi? Davvero quello che sta usando una macchina per risalire posizioni è il nostro eroe, Vincenzo Nibali? È “talmente grossa” che non ci si crede. Eppure. Eppure è la verità. Ma la vera verità è nascosta nelle frasi di Nibali post-tappa. Frasi come queste che seguono e che spiegano perfettamente la situazione atletico-psicologica in cui Vincenzo stagna da ormai tropo tempo: “Sono stato abbandonato”, “Chi c’era dei miei quando mi sono accodato? Nessuno!”, “Avete visto chi mi ha dato la bici? Martinelli” E così cala il sipario. Nibali fuori dalla Vuelta, cartellino rosso: lo Squalo torna a casa. Urge soluzione o risoluzione immediata.