Sabato 10 Dicembre

Canoa, Mondiali Milano: sette barche azzurre in finale

Saranno sette barche a gareggiare nelle finali di oggi ai Mondiali di canoa di Milano

Penultima giornata di gare quella di ieri a Milano per il Campionato del Mondo di canoa e paracanoa, con l’Italia che qualifica per la finale un’altra barca. Oggi in lotta per le medaglie ci saranno sette barche azzurre: il C2 200 Sgaravatto-Craciun, il C1 500 di Carlo Tacchini, il C4 1000 maschile, il K2 500 di Pra Floriani-Crenna e i tre specialisti sui 5000 Benassi nel K1 uomini, Piazza nel K1 donne e ancora Tacchini nel C1. Finale conquistata nel C2 200 (specialita’ non olimpica) per Nicolae Craciun e Andrea Sgaravatto con gli azzurri che chiudono in 38.364 al secondo posto, staccati di 87 centesimi di secondo dagli ungheresi Lantos e Nagy, che vincono la semifinale.

dressino_torneoUn buon risultato per il C2 azzurro che oggi lotterà per le medaglie nella finalissima a partire dalle 10.25. Nella mattinata di ieri si è chiusa all’ottavo posto la finale A per il K2 1000 di Nicola Ripamonti e Giulio Dressino. Il loro 3.14.562 non basta per impensierire il 3.10.175 con il quale i tedeschi Rendschmidt e Gross vincono l’oro. Ma comunque tiene ancora accese le speranze di qualificarsi all’Olimpiade anche se tutto dipenderà dai risultati di oggi del K4, gara in cui l’Italia non sarà presente; da tenere d’occhio però saranno gli equipaggi di Bielorussia e Slovacchia: nel caso in cui entrambe oggi in finale nel K4 1000 arrivassero entro i primi sei posti, l’Italia staccherebbe il pass per Rio nel K2 1000. Azzurri costretti dunque ad affidarsi ai risultati altrui nella finale del K4 1000 in cui l’equipaggio italiano non riesce ad entrare chiudendo settimo al traguardo in semifinale con il tempo di 2.57.278. Nicola Ripamonti, Giulio Dressino, Albino Battelli e Alberto Ricchetti mancano l’accesso alla finalissima per 2.257 secondi.

gaia piazzaSettimo posto in finale A per Gaia Piazza e Giuliana Di Bartolo nel K2 1000 donne con il tempo di 3.49.159 e un distacco di 11.513 dall’oro vinto dalle tedesche Hering e Kriegerstein. Finale B, con la finale per le medaglie sfiorata di pochi centesimi, per Edoardo Chierini, pagaiatore che chiude la semifinale in terza posizione nel K1 200 con il tempo di 35.221. Il suo distacco dall’accesso alla lotta per le medaglie è di appena 149 millesimi di secondo. I canadesi azzurri, Luca Incollingo e Daniele Santini, sono quinti nella loro semifinale. Il 3.36.349 non basta ad aggiudicarsi la finale mondiale e la lotta per la carta olimpica. Gli azzurri dovranno accontentarsi della finale B e provare a riscattarsi oggi. Eliminata in semifinale nel K1 200 Norma Murabito con l’azzurra che ferma il cronometro sul 42.871, tempo che la piazza al settimo posto permettendole di accedere alla finale C, lontana però dalla lotta per le medaglie. Stoppata in semifinale anche l’avventura mondiale nel C1 200 per Giulia d’Agostini che chiude al settimo posto ed è costretta ad accontentarsi della finale C. Si ferma anche l’avventura mondiale per il K2 200 donne di Francesca Capodimonte e Federica Nolè. Ad avanzare a discapito delle azzurre, Kazakistan, Cina e Canada.