Mercoledi 7 Dicembre

Campione Usa di pugilato chiede la cittadinanza russa

LaPresse/Larry Burton

L’ex campione del mondo Roy Jones Jr. chiede a Putin di “diventare” russo

Dopo l’attore Gerard Depardieu, fuggito dalla Francia e dal suo duro regime fiscale, anche il pugile americano Roy Jones Jr., considerato uno dei pugili più forti degli anni ’90, ha chiesto e potrebbe ottenere il passaporto russo. L’ex campione del mondo di boxe (per lui titoli mondiali dai medio leggeri ai pesi massimi più un oro olimpico a Seul 1988) a margine di un incontro con Vladimir Putin a Sebastopoli, in Crimea, ha chiesto che gli venga concessa la cittadinanza russa.

LaPresse/ZUMA Press

LaPresse/ZUMA Press

Anche qui motivazioni economiche, parrebbe per poter sviluppare al meglio anche la sua attività di rapper, che ha sostituito nei suoi impegni lavorativi la professione di pugile.  Il 46enne Roy Jones ha presentato le sue motivazioni al presidente russo Putin, motivando che così sarebbe facilitato nel caso volesse ampliare il proprio business anche nella Federazione russa.

Ennesimo colpo in questa strana campagna acquisti per Putin e la sua Russia, appaiono però come sempre discutibili le motivazioni di coloro che arrivano a fare richieste di questo tipo.