Domenica 4 Dicembre

Basket: Michael Jordan in tribunale

LAPRESSE/ZUMAPRESS

Michael Jordan in tribunale, trattato come un “comune mortale”, entra dalla porta principale e viene sottoposto al metal detector

Michael Jordan si è presentato oggi al Tribunale federale di Chicago per presenziare come parte lesa al processo nato da una denuncia dell’ex fenomeno del basket per uso improprio della sua immagine. Il giudice non ha acconsentito alla richiesta dell’ex idolo dei Bulls di entrare da una porta laterale, così Jordan è dovuto passare dall’entrata principale e anche, come ogni normale cittadino, sottoporsi al metal detector. Poi è entrato in aula per presenziare all’udienza. Jordan è, notoriamente, molto attento all’uso che si fa del suo nome e della sua immagine di cui non è solito concedere l’uso gratuito. Un negoziante di alimentari e verdura a Chicago aveva messo delle foto del 23 dei Bulls, quindi di quando Jordan giocava, vicino a dei prodotti per spingere i clienti all’acquisto e l’ex fuoriclasse lo ha saputo e lo ha citato in giudizio chiedendo i danni. Il titolare del negozio nel frattempo è morto e ora a doversi difendere, se il magistrato giudicherà ammissibili le richieste di ‘Air’, saranno gli eredi.