Domenica 4 Dicembre

Basket: la Nazionale azzurra pronta per un altro test, l’Adecco Cup

LaPresse/Daniele Montigiani

Inizia domani l’ultimo test match della Nazionale italiana di basket in vista degli Europei di settembre

Prosegue il percorso di preparazione della Nazionale maschile verso EuroBasket 2015. Dopo le tre vittorie in altrettante gare a Tbilisi contro Lettonia (83-62), Estonia (85-61) e Georgia (87-67) gli azzurri si sono trasferiti a Koper (in Slovenia) per disputare l’Adecco Cup, terzo e penultimo torneo prima dell’esordio europeo a Berlino del 5 settembre. Proprio da Koper è partita l’avventura che ha riportato gli uomini di coach Pianigiani tra le prime otto formazioni d’Europa e a un soffio dal Mondiale 2014. Sono ancora vivi i ricordi del 2013, quando l’Italia stupì classificandosi prima nel proprio girone all’EuroBasket con 5 vittorie consecutive contro Russia, Turchia, Finlandia, Grecia e Svezia.

LaPresse

LaPresse

Si assottiglia l’imbuto del tempo verso Berlino. Si affronta un test con coefficiente di difficoltà maggiore – commenta il ct azzurro Simone Pianigiani – rispetto al precedente, giocando contro tre squadre che in modo differente sono state protagoniste all’ultimo Europeo e che hanno credenziali per esserlo ancora al prossimo“. “Di conseguenza il nostro reale obiettivo sarà di migliorare sia nei nostri dettagli tecnici sia nella capacità di lettura tattica che ogni singola partita ci può contrapporre. Squadre migliori rispetto al torneo precedente, una partita specifica contro la Slovenia da affrontare con la mentalità ‘da trasferta’ così come sarà contro Turchia e Germania a Berlino. Una verifica dunque più stimolante per cementare i nostri progressi e aumentare il nostro vissuto“, ha concluso Pianigiani. Il primo impegno è previsto per domani (alle 17.15) contro la Finlandia, squadra che gli azzurri conoscono bene per averla affrontata molte volte nel corso degli ultimi anni. “La Finlandia – spiega coach Luca Dalmonte, vice di Pianigiani – è una squadra che ha acquisito credito negli ultimi anni a livello europeo grazie ai risultati e ad una pallacanestro molto aggressiva, sia offensivamente sia difensivamente“.

eurobasketLa seconda gara è in calendario per sabato (alle 17.15) contro l’Ucraina, formazione che nel 2013, di fatto, estromise gli Azzurri dalla corsa al Mondiale in Spagna. Dopo aver perso negli ultimi minuti il quarto di finale contro la Lituania, l’Italia si ritrovò ad affrontare gli ucraini a 12 ore di distanza dalla battaglia sportiva contro i baltici. La stanchezza e i canestri di Jeter fecero la differenza. Stavolta “Pooh” non farà parte della squadra di coach Murzin, che potrà però contare sull’apporto di un altro statunitense naturalizzato: Jerome Randle. “Ci aspettiamo una squadra diversa – commenta Dalmonte – rispetto a due anni fa. La perdita di Gladyr e soprattutto di Jeter è un fattore. L’inserimento di Jerome Randle, per differenti caratteristiche rispetto a Jeter, darà agli ucraini una fisionomia diversa. Rispetto ai roster precedenti, è rimasta invariata la taglia superiore alla media in ogni singolo ruolo. L’Ucraina è una squadra ‘strutturata’ fisicamente e capace di proteggere la propria area difensiva. In attacco cercheranno vantaggi vicino a canestro con più giocatori di diversi ruoli” L’ultima partita è quella contro la Slovenia, in scena domenica (alle 20.05). I padroni di casa, dopo aver ospitato la competizione continentale nel 2013, hanno cambiato molto, a partire dal coach Zdovc. “A Koper dobbiamo aspettarci il fattore casalingo, ovvero quell’aggressività che ha sempre contraddistinto la squadra slovena, orfana quest’anno di Goran Dragic ma con un roster, rispetto agli europei di due anni fa, confermato negli altri ruoli chiave. E’ una squadra – dice Dalmonte – che ha tutti i ruoli ‘doppiamente’ coperti, con tiratori sul perimetro come Blazic e Prepelic, numeri 4 anch’essi perimetrali come Balazic, e centri di taglia grande come Omic“.
Tutte le partite saranno trasmesse in diretta su Sky Sport 1, fatta eccezione per l’ultima che sarà mandata in differita alle 22, sempre su Sky Sport 1.