Giovedi 8 Dicembre

Basket: gli azzurri vincono la prima all’Adecco Cup, ma il ct Pianigiani non è contento

LaPresse/Daniele Montigiani

Buona la prima nell’Adecco Cup per gli azzurri di Pianigiani, ma il ct non è soddisfatto

Un passo indietro – è il commento di Pianigiani – Scollegati e difesa spesso insufficiente. Credo sia necessario chiarirsi perchè non possiamo buttare via occasioni come queste per allenarci“. Dopo le tre gare di Tbilisi l’Italia affronta un avversario storicamente ostico. La formazione di Dettmann ha tra le sue caratteristiche principali quella di non mollare mai e rimanere unita per 40 minuti. Un ottimo test per l’Italia in vista dell’EuroBasket. Il primo quarto è godibile, con l’Italia che prova ad allungare fin da subito con le giocate di Bargnani, Gallinari e Datome. I finnici ribattono colpo su colpo con Koponen e Salin e alla prima sirena il gap è risicato (19-16 Italia). Nella seconda frazione l’Italia scappa: gioco da tre di Gallinari e due triple in fila di Belinelli. E’ il preludio al parziale di 16-1 che costringe gli avversari ad un solo libero realizzato in quasi 6 minuti. I finlandesi fanno meglio nella seconda parte della frazione ma l’Italia è ormai troppo avanti e la sirena lunga suona sul 42-29. Il match sembra ben indirizzato ma nel terzo quarto la musica cambia. Azione dopo azione la Finlandia costruisce prima il pareggio e poi il sorpasso (47-48 al 27esimo). L’onda biancoblu dura però molto poco. Gli Azzurri ritrovano la concentrazione e già prima dell’ultima mini-sirena sistemano le cose (58-53). E’ buona anche la partenza negli ultimi 10 minuti, con Aradori, alla presenza numero 100 in Nazionale, Gentile e Datome in grande spolvero. Il terzetto mette a referto 26 punti dei 28 totali e l’Italia agguanta di prepotenza la vittoria chiudendo 86-72.