Venerdi 2 Dicembre

Al via domani la Vuelta di Spagna: si prospetta entusiasmante

Al via domani il terzo Gran Giro dell’anno, la Vuelta di Spagna, con tanti ciclisti affamati di vittoria

Inizia domani l’edizione 2015 della Vuelta di Spagna, uno dei più importani “Grandi Giri” maschili insieme al Tour de France e al Giro d’Italia. La prima edizione della corsa risale al 1935, anno in cui trionfò il ciclista belga Gustaaf Deloor. La Vuelta di Spagna è una competizione più giovane rispetto al Tour e al Giro ma diventa ogni anno sempre più prestigiosa e importante.

LaPresse/EFE/Javier Lizon

LaPresse/EFE/Javier Lizon

Se al Tour de France il leader indossa la maglia gialla e al Giro d’Italia il primo in classifica veste la maglia rosa, alla Vuelta di Spagna la maglia del numero uno della classifica diventa rossa. Il leader della classifica scalatori indossa una maglia bianca a pois blu, quello della classifica a punti una maglia verde, quello della classifica combinata invece una maglia bianca. L’edizione del 2015 partirà domani 22 agosto e terminerà domenica 13 settembre e sarà una gara all’insegna della montagna, con ben 9 arrivi in salita e una tappa davvero faticosa, la 11esima che avrà sei GPM. Oggi pomeriggio, alle 19.30, a Benahavis verranno presentate le 22 squadre che parteciperanno alla gara.

nibaliTanti i personaggi su cui tenere gli occhi puntati: Chris Froome, Vincenzo Nibali, Nairo Quintana, Fabio Aru, Alejandro Valverde, Mikel Landa, Peter Sagan, Fabian Calcellara, Joaquin Rodriguez e Tejay Vangarderen. Dei big manca solo il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia, Alberto Contador, campione in carica. Si parte dunque domani da Puerto Banùs con la classica cronometro a squadre: 7,4 km con arrivo a Marbella. Si prospetta una Vuelta davvero entusiasmante, con Fabio Aru e Vincenzo Nibali con tanta voglia di riscattarsi dai risultati del Giro d’Italia e del Tour de France, Chris Froome che tenterà di confermarsi dopo la vittoria della gara francese e Nairo Quintana che vorrà dimostrare che non si accontenta del secondo posto conquistato al Tour de France.

Ecco le 21 tappe che dovranno affrontare i ciclisti:

Sabato 22 agosto: Puerto Banús – Marbella (Cronometro a squadre), 7,4 km Domenica 23 agosto: Alhaurín de la Torre – Caminito del Rey 165 km
Lunedì 24 agosto: Mijas – Málaga, 164,6 km
Martedì 25 agosto: Estepona – Vejer de la Frontera, 203 km
Mercoledì 26 agosto: Rota – Alcalá de Guadaira, 182 km
Giovedì 27 agosto: Córdoba – Sierra de Cazorla, 204 km
Venerdì 28 agosto: Jódar – La Alpujarra (Capileira), 188,3 km
Sabato 29 agosto: Puebla de Don Fadrique – Murcia, 186,6 km
Domenica 30 agosto: Torrevieja – Cumbres del Sol (Benitachell), 168,3 km
Lunedì 31 agosto: Valencia – Castellón, 152 km
Martedì 1 settembre: riposo
Mercoledì 2 settembre: Andorra – Els Cortals d´Encamp, 138 km
Giovedì 3 settembre: Escaldes-Engordany – Lleida, 172,5 km
Venerdì 4 settembre: Calatayud – Tarazona, 168 km
Sabato 5 settembre: Vitoria – Fuente del Chivo (Alto Campoo), 213 km
Domenica 6 settembre: Comillas – Sotres, 175 km
Lunedì 7 settembre: Luarca – Ermita del Alba, 184 km
Martedì 8 settembre: riposo
Mercoledì 9 settembre: Burgos – Burgos (Cronometro individuale), 39 km
Giovedì 10 settembre: Roa de Duero – Riaza, 204 km
Venerdì 11 settembre: Medina del Campo – Ávila, 185 km
Sabato 12 settembre: San Lorenzo de El Escorial – Cercedilla, 181 km
Domenica 13 settembre: Alcalá de Henares – Madrid, 93,7 km