Venerdi 2 Dicembre

7 anni di supporto che finiscono, Bonucci e il suo mental coach si separano

Alberto Ferrarini annuncia su Facebook la fine della collaborazione con Leonardo Bonucci durata 7 anni. “Lo ringrazio per aver creduto nel mio lavoro” confida il mental coach

La mente di un giocatore è un filo sottile che rischia di recidersi in base alle situazioni di carriera che l’atleta vive. Un giorno è invincibile e pieno di sicurezze, il giorno dopo, a causa di un errore, tutte quelle sicurezze svaniscono e non c’è più nulla a cui appigliarsi. Deve essersi sentito così Leonardo Bonucci quando, 7 anni fa, affidò la cura della propria autostima e dei propri pensieri ad Alberto Ferrarini, stimato mental coach che oggi, su Facebook, comunica di aver terminato il suo lavoro con il forte difensore bianconero.

LaPresse - Daniele Badolato

LaPresse – Daniele Badolato

Dopo 7 anni di lavoro e successi ho deciso di terminare il mio lavoro con Leonardo Bonucci -scrive Ferrarini-. La nostra avventura è iniziata a Treviso, quando, fra l’altro, stava vivendo un momento di forte crisi, e finisce oggi da Top Player e vincente quale lui è. Ringrazio lui per aver creduto in me e nel mio lavoro. Trovo che questo sia stato il segreto del nostro successo, il suo soprattutto“, conclude il mental coach. Una collaborazione lunga e duratura che ha senz’altro dato i suoi frutti. Segno che la mente, oltre che la tecnica, è il segreto per arrivare al top, lassù dove Bonucci adesso si trova grazie anche al suo allenatore della mente, grazie ad Alberto Ferrarini.