Martedi 6 Dicembre

“Zenga il colto”, le sapienti dichiarazioni dell’allenatore della Sampdoria

Walter Zenga, l’ex portierone e le sue dichiarazioni “acculturate” ora che è l’allenatore della Sampdoria

Stralci da un’intervista a Walter Zenga, ritenuto un tifoso prima che un portiere e prima che un allenatore. Ecco le frasi che sono uscite dalla testa e dalla bocca di quello che in molti ritengono un “tifoso da curva”: “…quando ho finito di leggere Fuoriclasse di Malcolm Gladwell…”; “…Sarri è come me, non siamo nati con la camicia, ce la siamo andata a comprare…”; “…come diceva Charlie Chaplin, preoccupati più della tua coscienza che della tua reputazione, perché tanto quella ti resta appiccicata addosso…” “…ho chiamato io Cassano, e non so quanti allenatori lo avrebbero fatto…” “…la palla non è mai fuori, la partita non è mai finita…” …ho voluto firmare per un solo anno: per non sentirmi un peso, mai…” Bravo portierone. Questa volta il gol l’hai fatto tu!