Sabato 10 Dicembre

Volley World League: gli azzurri si preparano per la Final Six

LaPresse/Filippo Rubin

Continuano gli allenamenti della nazionale italiana di pallavolo in vista della Final Six

La Nazionale Italiana prosegue la sua preparazione nella città carioca in vista della Final Six in programma dal 15 al 19 luglio.
Tra i 14 Azzurri che giocheranno l’atto conclusivo della 26esima edizione della World League ci sono cinque esordienti tra i quali il libero Massimo Colaci che dopo una stagione da protagonista con il proprio club si sta mettendo in luce per il suo rendimento. Colaci, che ha giocato la sua prima partita in maglia azzurra in World League il 13 giugno dello scorso anno in Polonia, è alla sua prima Final Six.
Da allora sono cambiate tante cose – dichiara sorridendo – al mio arrivo in Polonia per la World League nutrivo la speranza almeno di esordire, poi dopo un anno mi ritrovo qui da titolare e non nascondo che è un emozione davvero forte. Quest’anno per me le cose stanno andando bene. Ho vinto uno scudetto a Trento e ora difendo i colori della mia Nazione in una manifestazione che in passato ha riservato all’Italia tante soddisfazioni“.
Il libero pugliese fa un bilancio del suo torneo: “Sono contento delle mie prestazioni, per me giocare la Final Six sarà una bella emozione e naturalmente spero di confermarmi a certi livelli. Come gruppo stiamo cercando di ricostruirci dopo l’esperienza negativa del Mondiale, sappiamo che siamo ancora troppo discontinui e altalenanti; la voglia di fare c’è ma non sempre riusciamo a tramutarla in prestazioni di rilievo. Di fronte a noi ci sono solo squadre forti, forse è banale dirlo, ma vince solo chi ha più voglia e noi dobbiamo capire quanta voglia abbiamo di arrivare in fondo“.
Colaci parla poi di Serbia e Polonia, avversarie degli Azzurri sulla strada verso le semifinali: “Conosciamo benissimo chi troveremo dall’altra parte della rete. La Polonia con l’arrivo di Antiga ha assunto delle caratteristiche ben precise, tipiche del gioco transalpino come la grande capacità difensiva; non credo sia un caso che sia la squadra campione del mondo. Non sarà facile. La Serbia invece è una squadra più fisica, la conosciamo bene, l’abbiamo affrontata già quattro volte quest’anno. Nell’ultima partita di Belgrado siamo stati sempre lì, a contatto, ma nei momenti clou sono stati migliori di noi, forse un po’ più per demeriti nostri che per meriti loro. Sarà dura, ci aspettano due partite di altissimo livello ma noi vogliamo arrivare fino in fondo questa volta”.

BIRARELLI E LANZA – Emanuele Birarelli ha ricominciato a lavorare regolarmente con la squadra mentre Filippo Lanza sta proseguendo il programma riabilitativo con progressi soddisfacenti.

I 14 Azzurri: gli alzatori Dragan Travica e Simone Giannelli; gli attaccanti Oleg Antonov, Luigi Randazzo, Filippo Lanza, Ivan Zaytsev, Jacopo Massari, Giulio Sabbi e Luca Vettori; i centrali: Simone Anzani, Emanuele Birarelli, Stefano Mengozzi; i liberi Andrea Giovi e Massimo Colaci.

Gli esordienti in F6: Antonov, Giannelli, Massari, Mengozzi e Colaci.

 

CALENDARIO E PALINSENSTO TV FINAL SIX (orari italiani)

Pool I: Brasile, USA, vincente F4

Pool J: Serbia, Polonia, Italia

15/7 Brasile – Vincente F4 ore 19 (diretta Rai Sport 1)

Serbia – Italia ore 21 (diretta Rai Sport 1)

16/7 Brasile – Stati Uniti ore 19 (diretta Rai Sport 1)

Polonia – Italia ore 21 (diretta Rai Sport 1)

17/7 Stati Uniti – Vincente F4 ore 19 (diretta Rai Sport 1)

Polonia – Serbia ore 21 (differita dalle ore 23)

 

CALENDARIO FINAL FOUR, Varna 10-11 luglio

10/7: Semifinale 1: Bulgaria-Belgio; Semifinale 2: Francia-Argentina

11/7: Finale

La vincente alla Final Six di Rio de Janeiro