Sabato 3 Dicembre

Verifiche di mezza estate: Juve, Inter, Milan e Napoli sotto esame

LaPresse

Dalla Juve dalle basi solide all’Inter specializzata nelle lingue straniere, ecco come a metà estate si fanno trovare le squadre di Serie A

Prima di proseguire coi lavori, in qualsiasi cantiere che si rispetti, capocantiere, architetto e committenza eseguono una verifica, saltuaria, che viene chiamata tecnicamente Stato di Avanzamento dei Lavori. Bene, oggi vogliamo provare a determinare il S.A.L. di mezza estate per alcune squadre di serie A che il prossimo anno partono coi favori del pronostico. E cerchiamo di farlo nella maniera più emozionale che possiamo. Partiamo dalla Juventus: solide fondamenta e una corazzata di “vecchi eroi” garantiscono un’ottima base di partenza, sulla quale costruire un bel palazzo. Molto della forma dell’edificio sarà dovuta ai nuovi e giovani architetti: Dybala, Zaza, Rugani. E adesso il Milan: il condottiero che siede in panchina è un “uomo di poche parole che cammina sulle suole”. Questo garantisce al progetto solidità, robustezza, concretezza. Il che, visti i tempi, è tanta roba. È il turno adesso dei cugini, l’Inter: il cantiere sembra quello biblico della costruzione della Torre di Babele. Grande caos, molte lingue, poche certezze. Al momento è il progetto che appare più in alto mare. Difficile vedere la forma della terra all’orizzonte. Chiudiamo col Napoli: silenzio, amichevoli sottovoce, grandi fatiche e bagni nel torrente: la squadra sembra costruire sulle certezze del passato valide architetture di gioco. Il sudore e il gruppo cementano ogni eventuale crepa partenopea. E per oggi è tutto. A domani per altre 4 verifiche di mezza estate…!