Sabato 10 Dicembre

Tour de France: Boom fermato per cortisolo basso, ma Astana si ribella

July 10, 2014 - Reims, FRANCE - 20140710 - REIMS, FRANCE: Dutch Lars Boom of Belkin Pro Cycling Team pictured at the start of stage 6 of the 101st edition of the Tour de France cycling race, 194 km from Arras to Reims, on Thursday 10 July 2014. BELGA PHOTO DAVID STOCKMAN. ZumaPressLaPresse -- Only italy

Astana con un corridore in meno alla partenza: boom è stato fermato per valori di cortisolo bassi

Brutto colpo per l’Astana, nell’immediata vigilia della partenza del 102/o Tour de France: Lars Boom non prenderà parte alla corsa a tappe francese, perchè nei previsti controlli pre-competizione gli è stato riscontrato un tasso di cortisolo inferiore ai limiti previsti dal Mpcc (il Mouvement pour un cyclisme credible), l’associazione della quale fanno parte diverse squadre professionistiche. La notizia è stata pubblicata dal sito online de L’Equipe. Lo stop a Boom è stato decretato a scopo puramente cautelativo; il cortisolo è anche detto “ormone dello stress” e i suoi valori si alterano in concomitanza con violente stimolazioni psico-fisiche. Com’era accaduto nell’ultimo Giro d’Italia al Team Lotto-Jumbo, costretto a partire da San Lorenzo al mare (Imperia) con otto corridori per lo stesso problema riscontrato a George Bennett, l’Astana sarà composta dunque da otto corridori e questo nonostante il tentativo del gm Alexandre Vinokourov di rimpiazzare il vincitore della tappa di Arenberg allo scorso Tour con Alessandro Vanotti, prima riserva della formazione kazaka di Vincenzo Nibali. “O l’Uci ci permette di sostituire Boom, oppure lui parte con noi. Tanto peggio per il Mpcc“, ha tuonato Vinokourov a L’Equipe.