Sabato 10 Dicembre

Tour de France 2015, 18^ tappa: frazione tortuosa, Nibali si farà trovare pronto?

Una 18^ tappa condizionata dai tanti Gpm, il Tour de France si appresta alla sua conclusione ma nulla è ancora deciso. La frazione può rivelare belle sorprese e capovolgimenti di fronte

Dopo la prima tappa sulle Alpi che ha cambiato la top ten della classifica generale, facendo rimontare di ben 2 posizioni Vincenzo Nibali, oggi il Tour de France affronterà una tappa se si può ancora più dura. La 18^ frazione della Grande Boucle infatti prevede un percorso che da Gap arriverà a Saint-Jean-de-Maurienne percorrendo 186 chilometri. Un intermezzo a dir poco frastagliato che affronterà le Alte Alpi della Provenza francese a soli 100 km dal confine italiano.

La frazione si presenta ricca di Gpm di seconda e terza categoria, prima con Col Bayard (seconda categoria), poi Rampre du Motty, Cote de la Mure e Col de Malissol (terza categoria) e poi ancora Col de la Morte (seconda categoria). Il punto più alto sarà toccato dai ciclisti a quota 1924 metri sul Col du Glandon considerato un Hors Categorie (ossia la categoria più dura prevista dalla classificazione dei Gpm). Prima dell’arrivo che avverrà su un tratto pianeggiante di 552 metri, è previsto l’ultimo Gpm da affrontare oggi su Lacets de Montvenier.

Dopo il ritiro del terzo in classifica generale Tejay van Garderen e il ritardo accumulato da Alberto Contador, riuscirà lo Squalo ha guadagnare in questa impervia corsa qualche posizione?