Venerdi 9 Dicembre

Sassari e Manuel Vanuzzo, è un addio senza lacrime: il capitano lascia dopo 9 anni

LaPresse

Il capitano della Dinamo Sassari Manuel Vanuzzo dopo 9 anni lascia la Dinamo Sassari per un’altra esperienza e con la promessa di un ritorno in Sardegna

Al Grand Hotel Dinamo è sempre tempo di arrivi e partenze, ma alcuni addii sono diversi dagli altri. Il Banco di Sardegna Sassari saluta il suo capitano, Manuel Vanuzzo, 40 anni compiuti in aprile. Il giocatore veneto lascia i biancoblù dopo 9 anni. E’ stato uno dei giocatori più longevi nella storia della Dinamo, tra i più carismatici in oltre sessant’anni di storia societaria. Ma soprattutto è stato il capitano e il condottiero dei traguardi più prestigiosi.

Dalla storica promozione in Legabasket ai primi playoff, dalla prima Coppa Italia alla seconda, dalla Supercoppa allo scudetto, senza dimenticare la prima Eurocup e la prima Eurolega. Anni intensi, dal rischio della sparizione per mancanza di soldi alla resurrezione, sino alla definitiva ascesa nell’olimpo del basket italiano ed europeo. L’addio del capitano è assolutamente indolore. La società e la squadra hanno determinate ambizioni, impossibile fornire anche a uno come Vanuzzo la garanzia di poter giocare con più continuità dello scorso anno. La promessa reciproca è che quello di oggi è solo un arrivederci. Manuel Vanuzzo vuole ancora giocare, vuole sentirsi importante non solo come uomo squadra, leader dello spogliatoio, ma come riferimento a una piazza che ha imparato con gli anni ad amarlo. Quando deciderà di smettere, tornerà a casa, dalle parti del Palaserradimigni. Nella sede di via Nenni una scrivania per lui ci sarà sempre.