Giovedi 8 Dicembre

Nba 2015/16, la riforma di Adam Silver: classifiche di conference rivoluzionate

CORRECTS TEAM'S NAME Grizzlies Vince Carter (L) vies for the ball with Ersana Iluasova (C) from Bucks during their NBA match held at the FedExForum in Memphis, Tennessee (United States) on 14 March 2015. EFE/Mike Brown CORBIS OUT

Aria di cambiamenti nel basket americano: il numero 1 dell’Nba vuole rivoluzionare le classifiche di conference

Il Commissario della NBA Adam Silver ha avanzato l’ipotesi determinare i playoff solo in base al record nelle conference. Fino ad oggi le prime quattro teste di serie di ciascuna conference erano le tre vincitrici di division più la squadra rimanente col miglior record. Le restanti quattro squadre venivano classificate in base al record. Dalla prossima stagione invece, se la modifica dovesse passare sarebbero le prime otto in base al record indipendentemente dalla division. Il commissioner della Lega si aspetta un voto positivo dai proprietari: “sia il comitato di competizione che l’assemblea dei proprietari hanno raccomandato questo cambiamento. Abbiamo dato ai proprietari il tempo di discuterne con i loro proprietari, ma mi aspetto che questa nuova norma venga approvata” ha dichiarato Silver. Tra le novità che dovrebbero scattare anche un conto alla rovescia televisivo durante i time out e le pause tra i quarti. Esclusa, al momento, l’espansione della Lega con una franchigia a Las Vegas: “in questo momento l’NBA non sta pensando ad espandersi. Siamo preoccupati della salute delle nostre 30 squadre e dalla solidificazione della nostra fan base fuori dagli Usa” ha concluso il n 1 della lega americana di basket.