Lunedi 5 Dicembre

Mondiali di nuoto al via: tutti gli “appuntamenti azzurri” da non perdere a Kazan

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Oggi al via la competizione iridata dei Mondiali di nuoto di Kazan, si parte con tuffi e fondo e solo la prossima settimana con il nuoto, ecco gli appuntamenti più importanti

Subito i tuffi e il fondo e tra una settimana le gare di nuoto. Prendono il via da oggi fino al 9 agosto i Mondiali, a Kazan, in Russia dove sono già partiti i primi allenamenti mentre fervono i lavori per completare gli allestimenti della 16/a kermesse iridata per accogliere circa 2.500 atleti in rappresentanza di 186 paesi. Si comincia oggi per due settimane di sport acquatici dove l’Italia gareggerà in tutte le competizioni: tuffi, acque libere, tuffi dalle grandi altezze, nuoto sincronizzato e pallanuoto.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

A dare il via ai Mondiali saranno i tuffatori mentre dal 2 agosto cominceranno le gare dei nuotatori, con pesanti assenze di fuoriclasse come Michael Phelps, James Magnussen e Yannick Agnel. I primi azzurri ad esordire saranno Andrea Chiarabini e Giovanni Tocci,  alle 14 italiane, nelle eliminatorie del trampolino da un metro. Successivamente spazio alla cerimonia inaugurale. Il 25 luglio saranno assegnate le prime medaglie: nel sincro trampolino da tre metri con Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, vice campionesse mondiali, nonché campionesse europee in carica dal 2009, e nel solo tecnico di nuoto sincronizzato con Linda Cerruti, ottava ai campionati mondiali di Barcellona 2013. In programma anche le 5 chilometri di nuoto in acque libere con l’esordiente Arianna Bridi, oro alle Universiadi nella 10 Km, e Martina Grimaldi, settima a Barcellona dove poi ha conquistato il bronzo iridato nella 25 Km, e con l’esordiente Matteo Furlan e Mario Sanzullo, rispettivamente argento e bronzo alle Universiadi nella 10 Km.
federica pellegriniLa ‘maratona’ del nuoto si correrà nel bacino del fondo, che sorge sulla riva del fiume Kazanka, ai piedi del Cremlino definito bene dell’umanità dall’Unesco nel 2000. Il percorso è di 2500 metri e volge verso il rientro dopo aver toccato “il centro della famiglia”, una struttura architettonica a forma di tempio dove vengono celebrati matrimoni civili. La temperatura dell’acqua è di circa 19 gradi e il bacino apparentemente piatto e melmoso. Gli impianti di sincro e nuoto, situati in prossimità di una curva dell’Arena Stadium dove gioca il Rubin Kazan (trasferito in un altro stadio cittadino), dei tuffi (Acquatics Palace) e della pallanuoto (Waterpolo Arena) sono raccolti in poche centinaia di metri e avvolti da immagini stilizzate che identificano le discipline in sfumature di bianco e blu. Tutte le gare saranno trasmesse sul canale TV Eurosport e in streaming con EurosportPlayer, nonché su Rai Sport 1 e 2.

Ecco il PROGRAMMA completo delle gare