Venerdi 2 Dicembre

Mondiali di Kazan: il Setterosa sorride, “autostima e convinzione per il prosieguo del torneo”

Foto Fabio Ferrari - LaPresse

Un Mondiale quello del Setterosa partito sotto il più buono dei propositi, il ct Fabio Conti soddisfatto delle sue ragazze

Sorride la pallanuoto femminile azzurra ai mondiali di Kazan. Il Setterosa batte il Brasile 15-6, vince il girone C e vola direttamente ai quarti di finale dove, il 3 agosto affronterà la vincente dell’ottavo di finale tra Canada e Grecia. Le azzurre scendono in acqua di buon mattino ma l’insolito orario di gara non influisce sulla prestazione del Setterosa.

Di Mario va in gol dopo un minuto e subito la Radicchi la imita per il comodo 2-0. Il Brasile non punge e la difesa italiana contiene senza faticare. Radicchi ci prende gusto e da lontano dà il massimo vantaggio al Setterosa (3-0). Il primo tempo si chiude così, non prima che le azzurre sprechino due superiorità concesse dalle brasiliane. Emmolo apre il tempo parziale con un mancino che si insacca dalla parte opposta del portiere e poi Gorlero stoppa il primo extraplayer verdeoro. Una ripartenza della Emmolo merita il fallo da rigore e Bianconi firma il nuovo massimo vantaggio (5-0). Oliveira iscrive il Brasile a referto segnando la seconda superiorità concessa, ma le risponde Bianconi dal perimetro e Garibotti dai 7 metri per il nuovo massimo vantaggio che sarà incrementato poi da Aiello: la grande giornata di Radicchi è suggellata dalla tripletta per il 10-4 a metà tempo.

Nel quarto tempo Teani sostituisce Gorlero in porta e viene subito punita da Dias con un tiro dalla distanza per il 5-11. La portiera della Plebiscito Padova si prende la rivincita nell’azione successiva lanciando la compagna di club Laura Barzon, che riporta l’Italia sul massimo vantaggio (5-12). Queirolo poco dopo spinge a +8 dal lato, prima che la più italiana delle nostre avversarie, Isabella Chiappini, trovi il suo primo centro per il 13-6. Il finale è accademia con la tripletta di Bianconi che spinge sul +9 le azzurre che volano ai quarti di finale.

Soddisfatto il ct Fabio Conti: “il bilancio del girone è positivo. Anche oggi le ragazze hanno dimostrato la giusta intensità senza cali di concentrazione. Questo ci dà autostima e convinzione per il prosieguo del torneo. Tutto ciò è solo un buon inizio, ma i grandi tornei partono dai quarti di finale. Ora ci concederemo un pomeriggio di relax, ma già domani sosterremo una doppia seduta tra palestra e piscina. Anche lo scorso anno avevamo fatto bene a livello mondiale (argento in World league, ndr) e solo un errore tecnico ci aveva fatto scendere dal podio europeo. Il gioco è lo stesso espresso in questi due anni; stiamo crescendo. Ci occorre continuità per legittimare le nostre ambizioni“.