Lunedi 5 Dicembre

Le scuse degli atleti esclusi dalla Nazionale, Zaytsev ammette: “vi spiego perché…”

LaPresse

Zaytsev, Sabbi, Randazzo e Travica si scusano per il comportamento tenuto che ha compromesso la loro permanenza nella Nazionale italiana di pallavolo durante la World League

Dopo l’esclusione dalla World League dei 4 giocatori della Nazionale italiana di pallavolo oggi arrivano le scuse e le spiegazioni sull’accaduto da parte loro. Ivan Zaytsev scrive su Facebook una commuovente lettera nel quale parla dispiaciuto del “pasticcio” scusandosi con tutti tifosi, dirigenti e compagni di squadra.

Le parole di Ivan

Posted by Ivan Zaytsev on Martedì 14 luglio 2015

Anche i compagni di “marachelle” del giocatore simbolo dell’Italia si sono scusati pubblicamente con tutti i tifosi. Il rientro tardi in albergo a dispetto delle regole prestabilite non può e non ha giudisticazioni neanche per i 4 ragazzi rei e consapevoli di aver sbaglaito. Ecco i post di Giulio Sabbi, Luigi Randazzo e Dragan Travica.

Una foto pubblicata da Luigi Randazzo (@luigi.randazzo) in data:

Sono appena rientrato a casa dal Brasile. Il viaggio è stato molto lungo e insonne. Queste parole per ammettere di aver commesso una leggerezza, un’ingenuità che un professionista, per di più capitano di una squadra, non dovrebbe mai fare, soprattutto quando si gira il mondo a rappresentare il proprio paese. Mi dispiace profondamente per la situazione che si sta venendo a creare, ma mi sento abbastanza maturo e forte per sopportare ogni tipo di giudizio. Non servono giustificazioni, prese di posizione, vittimismi, non è nel mio stile. Mi prendo tutto quello che c’è da prendere. Perchè è giusto così. Mi dispiace soprattutto per chi ci sostiene e per chi ci ha sempre seguito con tanto affetto. Voi siete i primi che non meritate tutto ciò. Forza Azzurri! Una foto pubblicata da Dragan Travica (@dragantravicaofficial) in data: