Domenica 4 Dicembre

La Storia e l’origine del Tour de France: una competizione nata da uno scandalo [FOTO]

LaPresse

Il Tour de France dalla prima corsa del 1903 a quella del 2015, un’avventura lunga 103 edizioni

Il Tour de France che domani partirà da Utrech vanta origini storiche profonde ed antiche. La nascita di questa competizione che è oggi alla sua 103^ edizione si può rifare infatti agli anni a cavallo tra ‘800 e ‘900 in cui la Francia si trovava divisa da questioni politiche. L’affare Dreyfus, ritenuto uno scandalo per molti, che coinvolgeva proprio Alfred Dreyfus ritenuto colpevole da alcuni mentre da altri no di aver venduto segreti militari alla Germania, può essere ritenuto il punto di partenza di questa importante competizione.

Il più importante giornale di quei tempi infatti “Le Vèlo” era diviso tra il proprietario che era convinto che Dreyfus fosse innocente e gli sponsor del quotidiano che invece erano convinti del contrario. Tutti gli “anti-Dreyfusards” decisero così di aprire un altro giornale chiamato “L’Auto-Vélo” pubblicato su carta gialla, dalla quale prende il nome e il colore la maglia del vincitore del Tour, che si discostava dalla carta verde usata per “Le Velò”.

Per lanciare il giornale, che nei primi tempi non ebbe un grande successo, Géo Lefèvre propose una corsa di ciclismo di sei giorni per tutta la Francia. Allora le gare di ciclismo su lunga distanza era un comune mezzo per vendere più giornali, ma nessun evento della lunghezza che Lefèvre aveva suggerito era mai stato organizzato. Fu organizzata una corsa che ebbe luogo per la prima volta nel 1903 con partenza ed arrivo a Parigi. Géo Lefèvre oltre a immaginare un modo originale per commercializzare i giornali inventò per primo il ciclismo a tappe che dalla Francia ebbe inizio. Il Tour de France detto anche Grande Boucle è uno dei tre grandi giri maschili, insieme al Giro d’Italia e alla Vuelta de España e dura tradizionalmente circa 3 settimane a luglio.