Martedi 6 Dicembre

La piscina è troppo calda e Federica Pellegrini rischia di svenire: il disappunto dell’atleta

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Federica Pellegrini ha paura di veder vanificare i suoi sforzi in allenamento in vista del Mondiale di Kazan

La piscina bollente, il rischio di un malore, la paura di veder vanificati i propri sforzi per i Mondiali a agosto. Non è stato un allenamento come gli altri quello di oggi per Federica Pellegrini che, via Twitter, ha manifestato il suo disappunto: “dopo essere quasi svenuta per l’acqua troppo calda (30°) oggi durante l’allenamento, chiedo ufficialmente aiuto a Federnuoto e Comune di Verona per raffreddarla e non pregiudicare la mia preparazione e quella degli altri atleti per i Mondiali“.