Domenica 4 Dicembre

La Nazionale di Atletica all’Expo prima del Mondiale, tutti a Pechino pensando a Rio

I Mondiali di atletica costituiscono il pass per molti atleti di atterrare già da ora alle Olimpiadi di Rio 2016, quindi tutti a Pechino con in testa questo obiettivo

A Pechino pensando a Rio. La spedizione della Nazionale di atletica leggera che dal 22 al 30 agosto parteciperà ai Mondiali in programma in Cina, è stata presentata oggi ad Expo presso il padiglione Kinder + Sport. “Al momento la nostra spedizione non è numerosissima. E’ formata da 40 atleti, ma speriamo di aumentarne il numero in questo mese che manca ai Mondiali, permettendo ad altri ragazzi di qualificarsi, per esempio alla 4×100 maschile – ha commentato il presidente della Federazione Italiana atletica Leggera Alfio Giomi -. Questo è quanto al momento possiamo esprimere visto che abbiamo almeno una quindicina di atleti infortunati che puntiamo a recuperare in vista delle Olimpiadi di Rio”.

Pechino per noi rappresenta un passaggio verso le Olimpiadi del 2016, proprio per questo abbiamo tenuto fermo per precauzione diversi atleti – ha aggiunto Giomi -. Il nostro obiettivo è quello di poter dare il meglio di noi stessi nel corso delle gare, come del resto abbiamo fatto per tutta la stagione. Mi aspetto una squadra al massimo delle sue possibilità e che saprà farsi rispettare. Sarà importante arrivarci nelle migliori condizioni possibili e come Federazione stiamo facendo di tutto, a livello di preparazione e di avvicinamento ai Mondiali per raggiungere questo obiettivo, per essere pronti”.

La punta di diamante sembra essere Marco Fassinotti nel salto in alto. “Fino a tre mesi fa chiunque avrebbe detto che la gara del salto in alto era chiusa e che al massimo si lottava per la medaglia di bronzo – ha spiegato Giomi -. Oggi invece le cose sono cambiate e ci sono almeno una dozzina di atleti, tra cui i nostri due italiani Marco Fassinotti e Gianmarco Tamberi che possono dire la loro per la medaglia più pregiata”.

Ieri a Torino, nei Campionati Italiani Assoluti, è tornato a eccellere anche il triplista Fabrizio Donato…

“La sua vittoria agli assoluti di Torino è significativa, non tanto per la misura, ma per il percorso che ha fatto questo atleta. Sono certo – ha concluso Giomi – che anche a Pechino sarà competitivo, sperando che lo sia anche tra un anno, in modo che possa partecipare a Rio alla sua quinta olimpiade“.