Domenica 4 Dicembre

Il Raduno Vele Storiche Viareggio, un appuntamento sempre più gremito

L’11^ edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio si appresta ad avere inizio con sempre più imbarcazioni iscritte

Sono già oltre una dozzina le barche iscritte all’undicesima edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio, il più importante raduno‐regata di fine stagione riservato alle vele d’epoca, classiche e tradizionali. La partecipazione è aperta a scafi lunghi da 7 a oltre 25 metri, costruiti tra gli inizi del Novecento e gli anni Settanta. I visitatori potranno salire a bordo per conoscere da vicino questi gioielli d’epoca. Alle aziende verrà offerta un’imperdibile occasione per rendere visibile il proprio marchio.

cresce-la-flotta-del-prossimo-raduno-vele-storiche-viareggio-2015-ilda_vsv_2012_foto_maccioneArdi (1968) è la barca sulla quale ha regatato l’Ammiraglio Agostino Straulino, eroe della vela italiana, Bufeo Blanco (1963) tornerà a Viareggio dopo avere partecipato ai più importanti raduni di vele d’epoca del Mediterraneo, Valentina (1975) festeggerà 40 anni dal varo, la neo‐restaurata Oenone (1935) di anni ne compirà ben 80 mentre l’elegante Margaret (1925) ne festeggerà addirittura 90. E poi Ilda (1946), Estella (1946), Enrimar (1970), Birbona, Madifra 2, Albelimar III (Ex‐Dragonera), Nina V e tante altre.

Sono solo alcune delle imbarcazioni d’epoca e classiche che hanno già scelto di partecipare all’undicesima edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio, organizzato dall’8 all’11 Ottobre 2015 presso la città toscana dall’Associazione Vele Storiche Viareggio in collaborazione con il Club Nautico Versilia e l’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca). Alle tre regate previste si potrà decidere di competere sia attraverso le ‘sfide dirette’, scegliendo un avversario che si tenterà di battere in tempo reale sul campo di regata, oppure aderendo alle classifiche in tempo compensato per le barche stazzate CIM (Comitato Internazionale del Mediterraneo). Chi non è in possesso del certificato di stazza potrà prenotare la visita con lo stazzatore direttamente presso la segreteria dell’AIVE (www.aive‐yachts.org). Una terza classifica verrà stilata in base all’arrivo delle barche in tempo reale. Chiunque, durante i giorni della manifestazione, potrà chiedere di visitare le imbarcazioni in banchina. Salire a bordo di questi scafi rappresenterà un’imperdibile occasione per fare un salto indietro nel tempo all’epoca d’oro dello yachting, quando la vela rappresentava un momento di incontro tra gentiluomini e sportivi. Oggi questo spirito rivive tra gli attuali armatori degli splendidi gioielli partecipanti al raduno viareggino.

Chiunque, potrà diventare protagonista di questa manifestazione per garantirsi visibilità tra gli armatori delle barche d’epoca e il pubblico di appassionati che ogni anno torna a Viareggio per l’ultimo grande raduno della stagione. Numerosi i premi che verranno assegnati in occasione delle premiazioni di domenica pomeriggio 11 ottobre, a cominciare da quelli per i vincitori dei vari raggruppamenti (Epoca, Classici, Spirit of Tradition, IOR). Le aziende che decideranno di supportare l’evento potranno assegnare un loro personale riconoscimento, ispirato allo stile, all’eleganza o all’originalità, ad una o più imbarcazioni che si saranno contraddistinte sia in occasione delle regate che all’ormeggio in banchina. La manifattura artigianale Acqua Dell’Elba (www.acquadellelba.it), il cui marchio è ben noto non solo in Toscana ma in tutta Italia, sarà uno degli sponsor che aderiranno alla manifestazione.