Sabato 3 Dicembre

Il “bad boy” del tennis, Dustin Brown: bello, anticonformista e rasta

LaPresse

Divenuto famoso dopo aver battuto Rafa Nadal a Wimbledon, Dustin Brown ha un temperamento da invidiare e una bellezza rara. Ecco il “bad boy” del tennis

Un quarto modello, un quarto tennista, un quarto Noah, un quarto Bob Marley: nella sua intierezza è Dustin Brown, tennista, numero 102 al mondo, origine giamaicana, altezza 196 centimetri, peso 78 chilogrammi, un insieme di caratteristiche quasi letali per il genere femminile. E non solo. Anticonformista, ribelle, rasta; il volto del padre tatuato su di un fianco, Dustin è un po’ la voce “controcorrente” di un tennis che non vede più in giro, sui campi, i “bad boy” di una volta, quei tennisti dall’aria malandrina e dalle giocate irripetibili: John McEnroe, Jimmy Connors, Vitas Gerulaitis, Ilie Nastase. Dustin un po’ ce li ricorda, con il suo atteggiamento fuori dagli schemi. Nato in Germania da papàLeroy, giamaicano, e mamma Inge, tedesca, Dustin, oggi 30enne, non riuscirà certo a diventare un campione come i “bad boy” sopracitati, ma è bastato vedere come il pubblico lo abbia sostenuto nel match contro Nadal a Wimbledon per capire come gli spettatori, nonostante il passare degli anni, mantengano sempre un debole per i cattivi ragazzi.