Mercoledi 7 Dicembre

Golf, Omega European Masters: Danny Willett in vetta

LaPresse/PA

E’ Danny Willett il leader dell’Omega European Masters di Svizzera

L’inglese Danny Willett è in vetta con 127 colpi (65 62, -13) nell`Omega European Masters (European Tour), che si sta svolgendo sul percorso del Crans-sur-Sierre Golf Club (par 70), a Crans Montana in Svizzera. La classifica è provvisoria, poiché il gioco è stato sospeso nel tardo pomeriggio, ma al termine del turno non subirà radicali cambiamenti.
Ha recuperato 28 posizioni Marco Crespi, ora 11° con 133 (68 65, -7), rimarrà sostanzialmente stabile Edoardo Molinari, 20° con “meno 5” e una buca da completare, ha perso qualcosa Alessandro Tadini, da 15° a 25° con 136 (66 70, -4), ed è rimasto in gara con un gran balzo Renato Paratore, da 95° a 49° con 138 (71 67, -2). Non ha invece potuto evitare il settimo taglio consecutivo Matteo Manassero, 91° con 142 (70 72, +2).
Willett, che ha confermato il suo ottimo momento dopo il sesto posto nell`Open Championship, è stato autore di un gran 62 (-8, con nove birdie e un bogey), che gli ha permesso di superare in extremis i coreani Y. E Yang, vincitore di un major, e Seukhyun Baek (128, -12), che si erano entrambi proposti leader con un 63 (-7). Al quarto posto con 131 (-9) il dilettante svedese Marcus Kinhult, secondo ai Giochi Olimpici giovanili alle spalle di Paratore, e al quinto con 132 (-8) i francesi Gregory Havret, al comando dopo un turno, e Raphael Jacquelin, lo svedese Rikard Kalberg, gli australiani Marcus Fraser e Richard Green e lo statunitense David Lipsky, campione uscente. Al 20° con 135 (-5) l`austriaco Bernd Wiesberger, al 37° con 137 (-3) l`inglese Lee Westwood e al 61° con 139 (-1) lo spagnolo Sergio Garcia.
Crespi ha marciato molto sicuro con sei birdie e un bogey per il 65 (-5) e Molinari ha assemblato quattro birdie e due bogey (parziale di meno 2) prima di uscire dal campo. Tadini ha iniziato con due bogey, ma è riuscito a recuperare il par con due birdie (70). Paratore è andato in altalena, ma alla fine i conti sono tornati con sei birdie e tre bogey (67, -3). Un triplo bogey alla buca 10 ha messo fuori gioco Manassero che nel resto del campo ha avuto un bilancio attivo con due birdie e un bogey (72, +2). Il montepremi è di 2.700.000 euro dei quali 450.000 andranno al vincitore.