Mercoledi 7 Dicembre

Final Six finite per l’Italia, le azzurre sconfitte dal Brasile

AFLO

L’avventura Final Six si conclude per l’Italvolley che perde con il Brasile e finisce al quinto posto del torneo

Nell’ultima giornata della Final Six la nazionale italiana femminile ha ceduto 3-1 (25-18, 25-27, 30-28, 25-18) al Brasile, dovendo dire addio alle sue speranze di salire sul podio. Le ragazze di Bonitta hanno così chiuso la manifestazione al quinto posto, con un bilancio di due vittorie e tre sconfitte (4 p.).
Contro il Brasile l’Italia ha disputato una buona gara, esprimendosi quasi sempre sui livelli delle avversarie, che hanno avuto il merito di aggiudicarsi in volata il terzo set: chiave di volta della partita. In evidenza tra le azzurre Valentina Diouf e Caterina Bosetti autrici rispettivamente di 21 e 18 punti.
Come formazione iniziale il ct Bonitta ha schierato la giovanissima Orro in regia, opposto Diouf, schiacciatrici Tirozzi e Sylla, al centro la coppia Guiggi-Arrighetti e libero De Gennaro. Dopo un avvio equilibrato il primo allungo è stato firmato dalla squadra verdeoro che si è portata avanti (13-16). Le azzurre hanno reagito sfruttando al meglio un’ispirata Diouf (7 punti) e i muri della Guiggi, ma le brasiliane non hanno rallentato e si sono imposte (18-25).
Nel secondo parziale ben presto Caterina Bosetti ha preso il posto di Tirozzi e il cambio si è rivelato azzeccato perché la schiacciatrice lombarda ha dato un ottimo contributo in attacco. Le due squadre sono rimaste in perfetto equilibrio per lunghe fasi di gioco, arrivando appaiate sul (15-15). A rompere la parità sono state le brasiliane che hanno preso tre punti di vantaggio (15-18). Le azzurre però hanno risposto prontamente e con pazienza si sono portate al comando. Dopo due palle set sprecate alla terza un muro di Chirichella ha chiuso i conti (27-25).

Takahisa Hirano/AFLO

Takahisa Hirano/AFLO

La terza frazione ha visto una partenza sprint del Brasile che ha creato diversi problemi alle azzurre, in difficoltà nella costruzione del gioco. Le ragazze di Bonitta ce l’hanno messa tutta per rientrare e dopo una serie di lunghi scambi con protagoniste le difese, sono riuscite ad impattare grazie soprattutto ad un ottimo muro (21-21). Nel finale un grande muro a uno di Diouf ha annullato la prima palla set del Brasile, poi è toccato all’Italia provare a chiudere, trascinata da un’ottima Caterina Bosetti. Nel momento decisivo, però, le azzurre hanno sprecato alcune buone occasioni, permettendo al Brasile di passare 28-30.
La vittoria del set ha caricato le brasiliane che al rientro in campo hanno subito imposto il proprio ritmo, mentre l’Italia ha faticato a rispondere ed è scivolata indietro (8-12). Il prosieguo del gioco non ha riservato sorprese, con le sudamericane che si sono aggiudicate la gara con il punteggio di (18-25).

Ecco alcune delle dichiarazioni a seguito dell’ultima finale delle Final Six dei protagonisti italiani:

valentina diouf e l'italvolleyMarco Bonitta: “un po’ di rammarico dopo questa partita c’è, soprattutto perché nel terzo set abbiamo avuto una palla per chiudere e sarebbe stato molto importante, in quanto saremmo passati avanti due a uno. È andata invece diversamente e adesso è il tempo di fare un bilancio generale su questo torneo, diciamo “vissuto pericolosamente” visto che a livello di energie eravamo davvero al lumicino. Quello che mi soddisfa è che la squadra si è espressa bene anche contro formazioni di altissimo livello, vincendo poi le due partite che erano alla nostra portata (Cina e Giappone). Oggi credo che nella parte centrale del match si sia vista una bella Italia, mentre sul finire abbiamo un po’ mollato anche a causa di alcuni cambi forzati che ho dovuto fare. Analizzando tutto il nostro cammino nel World Grand Prix voglio sottolineare le prime due settimane, nelle quali la squadra si è espressa al meglio mettendo in mostra una pallavolo di alto livello. Dopo siamo entrati un po’ in riserva e nella tappa italiana abbiamo subito un po’ il fuso orario. Nella Final Six ho visto invece dei segnali di crescita e quindi di positivo da salvare c’è molto. Ora dovrò fare delle riflessioni perché avremo due settimane di riposo e poi il 10 agosto a Roma inizierà il lungo periodo di preparazione per il Campionato Europeo, con sempre in mente il torneo di qualificazione olimpica che si svolgerà in gennaio”.

Foto LaPresse08-10-2014 Milano, ItaliasportvolleyCampionati del mondo di volley femminile - Forum di AssagoItalia vs UsaNella Foto: esultanza nazionale Italia - Antonella Del Core, Cristina Chirichella

Foto LaPresse08-10-2014 Milano, ItaliasportvolleyCampionati del mondo di volley femminile – Forum di AssagoItalia vs UsaNella Foto: esultanza nazionale Italia – Antonella Del Core, Cristina Chirichella

Valetina Arrighetti: “penso che la partita si sia decisa su un paio di palloni e anche queste sono esperienze dalle quali imparare molto. Dopo tutta questa fatica è un vero peccato non essere riuscite a ottenere il podio, a me in passato è capitato con due successi di salirci e invece stavolta non è andata bene. Penso che per quanto fatto vedere ce lo saremmo meritate, le note positive comunque non mancano.”

Caterina Bosetti: “dovevamo vincere a tutti i costi questo incontro e ce l’abbiamo messa tutta per farlo, gettando in campo le nostre ultime energie fisiche e mentali. Per buona parte della gara le abbiamo messe in difficoltà e questo conferma il buon Grand Prix disputato. Il bilancio generale è sicuramente buono perché il traguardo principale era qualificarci alla Final Six, obiettivo raggiunto. Poi è logico che quando entri in campo vuoi sempre fare il meglio possibile e la speranza della medaglia l’avevamo. Non ci siamo riuscite, ma sono convinta che avremo tante altre occasioni, adesso si torna a casa con il sorriso perché è stato davvero un mese duro.”

Classifica finale: Stati Uniti 5V (15 p.), Russia e Brasile 3V (9 p.), Cina 2V (7 p.), Italia 2V (4 p.), Giappone 0V (1 p.).