Domenica 11 Dicembre

Fabio Taborre positivo all’anti-doping, dopo Appollonio un’altra grana per il Team Androni

Un altro ciclista del Team Androni Giocattoli è risultato positivo ai controlli antidoping, le contro analisi forniranno risultati più certi

Fabio Taborre abruzzese del Team Androni Giocattori di Gianni Savio è stato trovato positivo alla FG-4592. Il farmaco aiuta la formazione di nuovi globuli rossi. Il test sul ciclista è stato effettuato fuori gara il 16 giugno ed ha avuto esito positivo, ciò ha portato alla sospensione del ciclista. Non è il primo caso per il Team che solo qualche tempo fa aveva tra i suoi corridori un altro ciclista che risultò positivo all’Epo: Davide Appollonio.
Se le controanalisi lo confermeranno, un altro stupido criminale ha commesso un reato arrecando un grave danno alla nostra squadra” ha ammesso il direttore sportivo Savio in un comunicato. “Faremo causa a Fabio Taborre. Secondo la nuova normativa della Uci e comunque facendo parte del MPCC (il movimento per il ciclismo credibile, ndr), sospenderemo la nostra attività per i tempi previsti dalla sanzione. Nei confronti dei corridori Davide Appollonio e Fabio Taborre, previa conferma della positività nelle controanalisi, intenteremo causa legale prevista dal regolamento sanitario interno firmato da tutti gli atleti nello studio del notaio Marco Marvasio. Riteniamo di aver operato al 100% nella lotta al doping con tolleranza zero, svolgendo seminari con l’avvocato Giuseppe Napoleone e arrivando all’istituzione di una ingente penale. Ritenevamo fosse un deterrente sufficiente, ma la realtà purtroppo è diversa. Abbiamo la coscienza a posto per aver fatto tutto il possibile e soprattutto per non aver mai messo pressione ai nostri atleti, ai quali abbiamo chiesto solo serietà, impegno e lealtà. Siamo molto amareggiati, ma non intendiamo arrenderci e continueremo a lottare“.