Domenica 4 Dicembre

F1, Montezemolo ricorda Jules Bianchi: “era un membro della famiglia Ferrari”

Lapresse

Le parole di Montezemolo sul giovane Jules Bianchi, morto stanotte dopo 9 lunghi mesi di coma

E’ morto nella notte il giovane pilota francese in coma da nove mesi a causa di un incidente automobilistico durante il Gp del Giappone. Il mondo dello sport è in lutto, in particolar modo quello della F1 e della Ferrari per cui Jules correva.
Jules Bianchi era uno di noi, era un membro della famiglia Ferrari ed era il pilota che avevamo scelto per il futuro, una volta finita la collaborazione con Raikkonen“. Così l’ex presidente del Cavallino Luca di Montezemolo ricorda il giovane francese morto la notte scorsa.
Era un ragazzo di prim’ordine, riservato, veloce, educato, attaccatissimo alla Ferrari e di sicuro avvenire – afferma ancora Montezemolo – Un destino amaro ce l’ha portato via lasciando in noi un vuoto incolmabile“.