Martedi 6 Dicembre

È la fine della stagione: boxe, afa ed un arrivederci a Settembre

La fine stagione di boxe, un evento dettato dal cambio di stagione che conserva la magia di  un arrivederci che si attenderà per tutta l’estate

Sono gli ultimi colpi, gli ultimi pugni, le ultime serie. Sembra stanco anche il sacco. Sembra sudare anche lui, in questi giorni. Il caldo, l’afa, l’anticiclone. Tutto e di più. Ma siamo all’ultima seduta di allenamento. Gli Dei se ne vanno, gli arrabbiati restano. Fino all’ultimo secondo. In palestra gli sguardi si incrociano: anche quest’anno è fatta. Ci si scambia anche qualche sorriso, guardando il ring. Lì sopra, durante l’anno, ci si è confrontati in dure riprese, a migliorare tecniche, a provare le uscite, a schivare i colpi. È la fine di un anno. Tornano in mente gli incontri, i consigli del maestro all’angolo, gli applausi del pubblico, gli avversari, gli arbitri, le vittorie e le sconfitte. Tutto torna. E mentre gli ultimi colpi dell’ultima ripresa di ripetute atterrano sul sacco, un misto di orgoglio e soddisfazione riempie il cuore. Ci si guarda intorno: i compagni di fatiche di un anno. Ci si guarda accanto: il maestro, fonte di tanto insegnamento e tanti utili consigli. Anche lui, oggi, è diverso. Sembra più rilassato. È la fine della stagione. Suona il campanello. Via i guanti e via le bende. L’ultima doccia dell’anno. Si riprende a Settembre. Ciao Boxe! E grazie!