Venerdi 9 Dicembre

Dove i gol non contano: la “sfida di stile” di un calcio come non l’avete mai visto [FOTO]

A Milano con Adidas e David Trezeguet per una partita di calcio atipica: tra influencers, freestylers e tanti giovani talenti

La Pelota Jaialai, uno dei templi storici dello sport milanese, ha infatti ospitato il torneo #BeTheDifference di adidas che ha visto 32 giocatori sfidarsi a colpi di trick spettacolari. Influencers, freestylers e tanti giovani talenti reclutati nelle scorse settimane si sono scontrati in una sfida molto particolare, dove non contavano i goal segnati, ma la creatività e lo stile messi in campo per emergere.

391650Un due contro due di 6 minuti senza portieri in cui per ogni trick quattro giudici hanno assegnato un punteggio in tempo reale. Solo i giocatori più creativi passavano il turno. L’evento è stato presentato da Federico Russo voce di Radio Deejay e conduttore, su Raidue, di The Voice, mentre i giudici d’eccezione sono stati il giornalista Pierluigi Pardo e Jake La Furia del gruppo hip-hop Club Dogo, e il campione del mondo di freestyle Séan Garnier.

Per le fasi finali del torneo i giudici sono stati affiancati anche da un ospite straordinario: David TrezeguetAnche il torneo milanese rientra nella campagna #BeTheDifference con la quale adidas ha annunciato la Football Revolution, presentando il suo modo di vedere il calcio: una giocata puntuale o un momento di follia possono portare alla vittoria o alla sconfitta. Tutto dipende da chi in campo sa fare la differenza. Ed è per questo che adidas, nel calcio moderno, ha individuato due tipi di giocatori: i playmaker, quelli che controllano il gioco e i gamechanger, quelli che provocano il caos.