Martedi 6 Dicembre

Basket, “Salviamo la Virtus”: l’appello dei tifosi al Comune di Roma

La Virtus Roma ha bisogno di aiuto per potersi iscrivere al campionato di Serie A, i tifosi lo chiedono al Comune di Roma

La Virtus Roma rischia di non iscriversi al campionato di Serie A di basket per mancanza di fondi, i tifosi però sperano di poter assistere ancora alle partite della propria squadra del cuore nel massimo campionato cestistico italiano. Così, ieri pomeriggio, circa 150 tifosi hanno manifestato davanti al Campidoglio chiedendo al Comune di Roma di intervenire e trovare una soluzione per salvare la società. Un gruppo di supporters è stato ricevuto dalla presidente della commissione sport capitolina Svetlana Celli, che ha assicurato ai tifosi di impegnarsi per aiutare la squadra. “La Virtus è una punta di diamante dello sport romano, una squadra di cui la nostra città può essere orgogliosa. Lo dico da assessore e da tifoso. Proprio per questo nelle scorse settimane ci siamo messi a disposizione della proprietà – con cui siamo in contatto costante – offrendo attivamente il nostro supporto per una soluzione nell’immediato, per il rilancio della società e per sondare la possibilità di nuove sponsorizzazioni. Auspichiamo, come ribadito anche nell’incontro che ha avuto luogo poco fa tra i tifosi e la Presidente della Commissione Sport dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli, che si arrivi in breve tempo ad elaborare un progetto che risponda alle preoccupazioni di tanti supporters e che sia il più possibile condiviso con la città“. Così in una nota Paolo Masini, assessore allo Sport di Roma Capitale.
Alcuni tifosi invece hanno commentato: “vedremo presto se promesse e impegno rispondono a realtà. Per domani mattina il presidente della società ha annunciato una conferenza stampa in cui con ogni probabilità dirà se ci sono o meno le condizioni per l’iscrizione al campionato e farà chiarezza sulla concretezza delle proposte dell’amministrazione. E’ chiaro che una città che intende candidarsi alle Olimpiadi nel 2024 non può permettersi di far sparire una squadra dal passato glorioso come la Virtus“.