Sabato 10 Dicembre

Ancora guai con la Polizia in casa Vidal, il (recidivo) padre del calciatore fermato in Cile

LaPresse/Reuters

Dopo l’incidente con la Ferrari di Arturo Vidal e i successivi guai con la Polizia, anche il padre del centrocampista del Bayern Monaco beccato dalle forze dell’ordine cilene

Il padre di Arturo Vidal è stato fermato in Cile dopo essere stato trovato in possesso di cocaina e due coltelli. L’episodio è avvenuto a La Victoria proprio mentre l’ex giocatore della Juventus veniva presentato dal Bayern Monaco. Stando alle ricostruzioni dei media cileni la polizia ha visto cadere una bustina sospetta dalla tasca di Erasmo Vidal e a quel punto è scattato il controllo. Il 54enne, trovato in possesso di tre bustine di cocaina e due coltelli da cucina, è stato portato in caserma per ulteriori accertamenti e rilasciato dopo circa quattro ore. “Non ho fatto nulla, è evidente, infatti mi hanno lasciato subito libero“, ha affermato dopo il rilascio il padre del giocatore, come riporta l’emittente ’24 Horas’. “Stavo solo bevendo una birra con gli amici, sono tranquillo“, ha assicurato Erasmo Vidal, spiegando di avere “seguito la presentazione di Arturo in tv mentre venivano fatte le perizie del caso“. Secondo la versione della polizia “Erasmo Vidal è stato rilasciato perché è stato stabilito che la quantità di droga era destinata al consumo” personale. “Inoltre ha spiegato che aveva con sé i due coltelli per l’eventualità di un barbecue con amici“.