Domenica 4 Dicembre

Volley, World League: le parole del ct Berruto e del capitano Travica in vista del match con la Serbia

Foto Daniele Badolato - LaPresse 08 08 2012 Londra ( GB ) Sport Olimpiadi Londra 2012 - Pallavolo USA vs. Italia Nella foto : Mauro Berruto Foto Daniele Badolato - LaPresse 08 08 2012 London ( GB ) Sport London 2012 Olympics - Volleyball USA vs. Italy In the picture Mauro Berruto

La nazionale italiana di pallavolo è pronta ad affrontare la Serbia nell’appuntamento di World League di domani

Poco più di 24 ore alla prima gara contro gli uomini di Nikola Grbic (diretta ore 20 su Rai Sport 2) valevole per il quinto week end della World League 2015. La Nazionale italiana prosegue quindi il suo lavoro in vista dell’importante match di domani sera che la vedrà scendere in campo nella grande SPC Vojvodina, arena da più di 10mila posti.
Nella consueta conferenza stampa della vigilia il capitano azzurro Dragan Travica e il CT Mauro Berruto hanno evidenziato l’importanza di questa sfida: “ci aspettano due match moto difficili, – ha dichiarato Dragan Travica –  come sempre contro la Serbia. Anche in Italia sono state disputate due gare avvincenti, intense. D’altronde sono uno dei migliori gruppi al mondo e non perdono occasione per dimostrarlo. Da parte nostra sappiamo che dobbiamo migliorare in alcuni aspetti, domani e domenica avremo la possibilità di cercare di risolvere qualche incertezza che abbiamo avuto nelle prime partite. Siamo consapevoli che la World League è una manifestazione che non ti permette di lavorare molto in palestra, dunque è importante saper risolvere direttamente in campo alcuni aspetti“.
Alle parole del capitano azzurro hanno fatto seguito quelle del CT Berruto: “lo avevo detto all’inizio di questa World League che tra le partite casalinghe contro il Brasile e queste in Serbia sarebbe iniziata la seconda parte della nostra manifestazione. Nella prima abbiamo avuto la possibilità di sperimentare e visionare, ora però è arrivato il momento più difficile, quello in cui affronteremo due delle migliori squadre del mondo in casa loro. Possiamo dire senza problemi che qui in Serbia sta per iniziare una sorta di Final Six; il livello è praticamente lo stesso. Noi vogliamo fare di tutto per staccare il pass per Rio e per farlo sarà necessario approcciarci a queste partite con la massima concentrazione. Sarà importante giocare una pallavolo di alto livello perché per battere certi avversari c’è bisogno di questo“.
Per quanto riguarda gli uomini che scenderanno in campo Berruto ha scelto come liberi Colaci e Rossini. Con loro gli attaccanti Antonov, Lanza, Randazzo, Giovi, Sabbi, Zaytsev e Vettori; i centrali Anzani, Birarelli, Mengozzi; i palleggiatori Saitta e Travica.
Nikola Grbic invece ha scelto gli schiacciatori: Nikola e Uros Kovacevic, Ivovic e Petric; gli opposto Atanasijevic e Starovic; i centrali Stankovic, Podrascanin, Lisinac e Okolic; i palleggiatori Jovovic e Kostic; i liberi Majstorovic e Rosic.