Mercoledi 7 Dicembre

Usain Bolt non teme Gatlin: “paura? Quando la gente dice questo mi metto a ridere”

LaPresse/PA

Bolt non teme Gatlin e si prepara per essere al top ai mondiali di Pechino

Non si sono ancora incontrati Justin Gatlin e Usain Bolt per un vero e proprio scontro diretto. “Paura? Quando la gente dice questo mi metto a ridere” dichiara Usain Bolt.
Non perde dunque la sua sicurezza l’atleta giamaicano che dovrebbe scontrarsi con Gatlin ai Mondiali di Pechino, assieme a Tyson Gay e Asafa Powell.
Quest’anno Justin Gatlin è stato il migliore sia sui 100 metri (9″75) che sui 200 (19″68) ma Bolt non lo teme.
Sono nell’atletica da anni e non ho mai evitato nessuno – ricorda – Quando conta, mi sono sempre fatto avanti e dimostrato di essere il migliore. Gatlin parla tanto, ha dimostrato che sta andando forte e di essere pronto per cui sarà una bella sfida ai Mondiali. E mi piace da matti competere quando c’è gente che parla tanto, perchè se poi non accompagni le parole con i fatti fai la figura dello stupido…“.
A New York per gareggiare sui 200 sabato, in occasione della tappa della Diamond League, Bolt vuole capire a che punto è visto che fin qui non è stato convincente: ad aprile ha vinto sui 100 a Rio ma poi è stato sconfitto con la 4X100 giamaicana ai Mondiali delle staffette di Nassau mentre lo scorso mese si è imposto sui 200 a Ostrava ma in 20″13. “Non sono nella forma migliore – confessa – ma per Pechino sarò pronto ed è quello che conta“.