Sabato 3 Dicembre

Tennis, Serena Williams si confessa: “non è stato facile crescere…”

ZUMA/Lapresse

Le confessioni di Serena Williams: la numero 1 del mondo dichiara che non è sempre tutto “rosa e fiori”

La numero 1 del tennis, Serena Williams, che vedremo presto protagonista al torneo inglese di Wimbledon, come riportato su PuntoDeBreak.com ha confessato di aver avuto diversi problemi, con sè stessa, col suo corpo, e a causa del colore della sua pelle.
Non è stato facile crescere, ho visto Venus che aveva un corpo modellato ed io ero molto più grande di lei. Non sapevo come affrontare il fatto che quasi tutte le atlete fossero magre, quindi conclusi che avrei dovuto amare me stessa e così ho fatto. Ho dovuto cercare altri modelli ma ora è diverso, il mio corpo ha un suo stile e mi piace così com’è” ha detto riguardo al suo aspetto fisico. Non solo problemi col suo corpo, per Serena Williams, ma anche col colore della sua pelle: “non è stato facile lasciarsi alle spalle quelle ore di pianti passati nello spogliatoio. Tornando a casa sentivo di aver perso la partita più importante della mia vita, quella dell’uguaglianza. Tornando indietro nel tempo, a questo punto della mia carriera, dopo tante vittorie… beh, voglio solo chiudere questo capitolo. Ci sono tante cose che, da americani, ci colpiscono nel profondo, ma ora è il momento di parlare non solo per me ma per tutti quanti” dichiara pensando all’episodio di razzismo di Indian Wells del 2001.  Ma Serena è forte, sul campo, e nella vita, e ha delle regole ferree che segue e che l’hanno portata e la portano ancora oggi ad essere la numero 1 del mondo: “per dare il meglio sul campo, ci sono tre cose fondamentali da fare: essere fisicamente perfetti, emotivamente stabili ed avere un ottimo legame con la propria spiritualità. Solo quando riesco ad ottenere queste tre cose, riesco a giocare meglio“.