Venerdi 9 Dicembre

Omicidio stradale: il Senato ha approvato il disegno di legge

Il ddl è stato approvato dalla maggioranza dei senatori e adesso dovrà passare alla Camera

Il Senato della Repubblica italiana ha finalmente approvato il disegno di legge che introduce nel codice penale il reato di omicidio stradale, a cui si aggiunge anche il reato di lesioni personali stradali. A favore del testo, che ha subito alcune modifiche, hanno votato 163 senatori, mentre 2 sono stati contrari e 65 si sono astenuti. Ora il ddl dovrà tornare alla Camera dei Deputati per l’approvazione finale che dovrebbe essere imminente.

L’articolo 589 del codice penale relativo all’omicidio colposo è stato arricchito con due nuovi commi che prevedono una pena carceraria da otto a dodici anni per omicidio colposo commesso da un conducente con un tasso alcolico a 1,5 grammi per litro, o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, mentre se il guidatore esercita un attività di trasporto il limite scende a 0,8 grammi/litro. Si dovranno scontare tra i 7 e i 10 anni se l’omicidio stradale è stato commesso con un tasso tra gli 0,8 e l’1,5 grammi/litro , oppure se si procedeva in un centro urbano ad una velocità pari o superiore al doppio di quella consentita dalla legge.

In caso di decessi di più persone la pena può essere triplicata, ma senza superare i 18 anni, inoltre in caso di fuga del colpevole la pena può aumentare fino alla metà.