Giovedi 8 Dicembre

Milano fashion. Quando la moda si rifà allo sport: tra ciclismo, surf e Moto Gp

Ecco come gli stilisti che sfilano in questi giorni a Milano si rifanno allo sport e ai suoi trend

A Milano, in questi giorni, sfila la moda maschile. La città è in fermento. I mezzi pubblici sono affollati di bei ragazzi con la mappa di Milano sempre in mano. Le serate si trascorrono a parlare, riflettere, ironizzare sulle cose viste in passerella. La moda sfila a Milano e porta con sé un messaggio: la moda maschile di oggi strizza parecchio l’occhio allo sport, e gli chiede di camminare a braccetto, reinventando (!) qua e là idee proprie del look tecnico degli sportivi, siano essi amatoriali o pro. Giorgio Armani, attento ai segnali delle metropoli, blocca i pantaloni delle sue sfilate in fondo, come fa solitamente chi usa la bicicletta per andare a lavoro o per uscire la sera con amici. È un Armani che sfila a “scatto fisso” con un occhio di riguardo agli eleganti ciclisti del passato. Dean e Dan, i gemelli terribili di DSquared2, si buttano invece nelle acque mosse del surf, del wakeboard e di tutti quegli sport che prevedono un contatto con l’H2O per questa loro nuova collezione. Mute, reti e canotte regnano sovrane sulle passerelle “Made in Canada”. L’uomo Moschino, disegnato da Jeremy Scott, si trasforma in centauro colorato, imitando dalle tute di Valentino Rossi tagli, colori e spazi per gli sponsor. Bicicletta, surf, motoGP: scegliete il vostro sport preferito e, di conseguenza, il vostro stilista di riferimento!