Sabato 10 Dicembre

Maurizio Arrivabene tra Circus e Moto GP: “altro che F1, lo spettacolo del Mugello d’esempio per tutti”

LaPresse

Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari commenta lo spettacolo offerto ieri dalla Moto GP al Mugello

Il team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene dopo aver assistito alla gara-festa in cui il Mugello si è immerso per la Moto GP ha tratto le sue conclusioni. “Altro che F1 – ha detto come riporta “Repubblica” – Questo spettacolo dovrebbe essere d’esempio per tutti. Abbiamo una folla entusiasta, l’aria di festa, i giovani, la gente che vive, che gode davvero. Da noi invece sono convinti che più chiudono le porte del paddock, più fanno quelli esclusivi, e più sono fighi. Peccato perché in alcuni circuiti, vedi Cina le tribune sono quasi deserte”. Il confronto tra le due mondiali e veloci competizioni viene da sé. La pazzia di Valentino Rossi o la freddezza di Raikkonen? L’euforia dei tifosi del Mugello o le tribune deserte della Cina? Il temperamento folle dei motociclisti o la pragmaticità dei piloti delle monoposto? Da che parte stia Arrivabene si è capito, ma sono previste novità per non incorrere in ciò. Cambiamenti in vista per la Formula Uno e per la Ferrari? Sulla questione Monza e del contratto in scadenza a fine 2016 Arrivabene infine ha poi dichiarato: “non sono un politico, ma a mio parere il Gp d’Italia dovrebbe tenersi sempre lì. E’ una pista che va tutelata, un po’ come un’opera d’arte”.