Sabato 10 Dicembre

Leader di se stesso e degli altri: l’ottima annata di LeBron James

LeBron James conquista la finale Nba con i Cleveland, che annata straordinaria per il cestista americano

In base a cosa si stabilisce la migliore annata di un giocatore? In base ai punti fatti? In base ai rimbalzi conquistati? In base alla percentuale di tiro? O in base ai tiri liberi trasformati in punti? Se fossero questi i parametri per giudicare la stagione di un giocatore di basket, allora quella in corso sarebbe stata una delle (se non LA) peggiori fra quelle giocate da LeBron James. È scesa a 25.3 la sua media punti a partita (2 in meno rispetto alla sua media). Scende anche la sua media rimbalzi: da 7.1 a 6.0. Peggiora la percentuale di realizzazione dal campo: 48.8%, così come il 71% è il suo minimo realizzativo dalla lunetta (dall’anno 2006-7). Insomma, una stagione da dimenticare, verrebbe da dire. Se non fosse che LeBron James ha riportato i Cavs in finale. Quasi da solo; perché questo LB James 2015 ha fatto sì che il rendimento dei suoi compagni raggiungesse livelli mai visti prima. E proprio qui sta la grandezza dell’annata di LB James: nell’essere rimasto leader portando anche i suoi compagni a dare il massimo. Solo così si arriva dove è arrivata Cleveland quest’anno: giocando da squadra.